Quantcast

Cava de’ Tirreni. Giulia ed il suo gesto eroico: travolte dall’auto, ha messo prima in salvo la sua amica

Cava de’ Tirreni. Giulia ed il suo gesto eroico: travolte dall’auto, ha messo prima in salvo la sua amica. Giulia, un gesto eroico per salvare l’amica. Travolte mentre mangiano un panino: la 18enne di Cava, ora con una gamba amputata, ha evitato l’investimento. Giulia, la 18enne di Cava dei Tirreni rimasta vittima la notte tra giovedì e venerdì scorso di un terribile incidente stradale che le ha procurato la perdita della gamba sinistra, si era accorta dell’arrivo dell’auto che l’ha poi travolta ma ha pensato prima a mettere in salvo la sua amica seduta accanto a lei. Un gesto eroico che poteva costarle la vita: è quanto ricostruito nelle ultime ore dagli investigatori che stanno lavorato al sinistro avvenuto in via Nazionale, a Nocera Superiore, e che ha portato al ritiro della patente e alla denuncia per un giovane di 19 anni che ora dovrà rispondere di lesioni colpose gravissime e guida in stato d’ebbrezza.

Le due 18enni alle tre di notte stavano sedute sul muretto che costeggia via Nazionale proprio davanti al Mc Donald’s: un luogo all’apparenza sicuro visto anche il largo marciapiedi che lo separava dalla carreggiata. Ma quello che le due ragazze ritenevano un posto sicuro si è rivelato pericolosissimo: all’improvviso, infatti, su di loro è piombata un’auto diretta alla nota catena di fast food. Il giovane alla guida di una Mini bianca, scendendo da Cava a grossa velocità, è sbandato in curva piombando sul marciapiedi ed investendo le due ragazze.

Giulia, istintivamente, ha spinto l’amica fuori dalla traiettoria dell’auto ma poi non ha fatto in tempo a mettersi in salvo. Quando è giunta in ospedale a Nocera Inferiore purtroppo la gamba sinistra, dal ginocchio in giù, era troppo compromessa ed i medici non hanno potuto fare altro che amputarla.

Una decisione difficile e sofferta per il primario di ortopedia nocerina, Michele Cioffi , ha ritenuto l’unica possibile.

L’episodio ha destato scalpore e indignazione per la dinamica ma soprattutto per la leggerezza e l’incoscienza del giovane alla guida che ha distrutto l’esistenza ad una ragazza che nel suo letto d’ospedale ha dovuto iniziare a fare i conti con un trauma devastante. Le sue condizioni cliniche sono buone ma psicologicamente avrà bisogno di una grande forza che sta già dimostrando di possedere.

Intanto il lavoro della Procura di Nocera prosegue: il sostituto procuratore titolare delle indagini, Davide Palmieri , sta valutando la posizione del giovane investitore.

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »