Quantcast

Ospedale di Castiglione, il dramma continua …!

Ho già avuto occasione di esprimere sul vostro giornale il mio parere sul destino indecoroso che continua a minacciare l’esistenza stessa dell’ospedale di Castiglione.

Apprendo dal vostro giornale che adesso si vuole addirittura eliminare il tecnico di laboratorio, ossia una figura sicuramente insostituibile in un contesto, in cui il ricorso alla medicina telematica è ancora troppo avveniristico per un’applicazione in loco, tenuto anche conto che le infrastrutture disponibili al momento sono oltremodo inefficienti o obsolete.

Sul piano pratico tale ricorso risulterebbe non solo rischioso, ma anche pernicioso a livello di sopravvivenza.

Visto che anche gli improvvisati tavoli di confronto si sono rivelati finora inutili, escludendo l’ipotesi di una sommossa popolare, mai più avvenuta dai tempi di Masaniello, tenuto conto che il disinteresse e l’indifferenza sono prerogative di sapore prettamente italico (l’assenza di commenti all’articolo di riferimento ne è la prova!), suggerisco l’unica via ancora percorribile, già da me vanamente prospettata in tanti miei precedenti interventi. Presentazione di un’istanza collettiva dei sindaci coinvolti alla Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo a cura di un amministrativista (a Minori ne avete uno di valore!). Invece di affidarsi ai Santi o, peggio, ai Santoni locali è probabile che il tentativo potrebbe anche rivelarsi forse maggiormente efficace.

Ospedale di Castiglione, il dramma continua … ! di Giuseppe Civale
Giuseppe Civale

Commenti

Translate »