Quantcast

Napoli in vantaggio col Barcellona con Zielinski che poi pareggia su rigore, gran sofferenza nel finale DIRETTA segui la diretta

Più informazioni su

Napoli in vantaggio col Barcellona con Zielinski che poi pareggia su rigore, gran sofferenza nel finale DIRETTA  video di Monia Alloggio

Monia Alloggio a Barcellona Napoli

Cancelli aperti al Camp Nou, sono 75mila gli spettatori presenti questa sera. Barcellona e Napoli scendono in campo per l’andata dei playoff di Europa League.

Luciano Spalletti ha sciolto il dubbio principle, quello legato all’impiego di Osimhen. Il bomber nigeriano ha rassicurato il suo allenatore sulle condizioni del suo ginocchio che appare sempre meno gonfio e partirà titolare. Subito dentro anche Juan Jesus, in campo sulla fascia sinistra al posto di Mario Rui. Con la possibilità di impostare con la difesa a tre.

Camp Nou quasi pieno per sostenere i blaugrana in fase di transizione quest’anno. Napoli in completo blanco, simile al Real, ma che sbaglia il primo pallone della partita, al calcio d’inizio. Traoré è subito una spina nel fianco sulla fascia. E’ il Barça a fare la partita, a detenere il possesso palla. Pedri pericoloso va al tiro al 5′: alto. Il Napoli prova ad affacciasi in area catalana al 12′ con un cross alto di Insigne. Nico Gonzalez ci prova al 14′, si oppone Meret. Risponde al 21′ Osimhen lanciato in profondità, devia in angolo Ter Stegen. Quindi è Aubameyang a mettere un po’ i brividi, ma era in off-side. Ma è clamoroso poco dopo l’errore di Ferran Torres solo davanti a Meret per un buco difensivo. Nell’azione successiva, al 29′, Zielinski va al tiro in area catalana, respinge Ter Stegen, sulla ribattuta Piotr ci riprova la palla va in rete. Check del Var, il gol è buono. Al 38′ Anguissa commette un fallaccio a centrocampo e si fa ammonire. Il Barcellona continua ad attaccare ma gli azzurri riescono a concludere il primo tempo in vantaggio.

La ripresa inizia col Napoli in attacco e una buona chance non sfruttata da Osimhen. Il Barcellona poi cresce, KK e JJ là dietro tengono. Aubameyang va al tiro da fuori, alto. Al 56′ l’arbitro è richiamato al Var per un sospetto fallo di mano in area del Napoli da parte di Jesus e assegna il rigore ai catalani. Sul dischetto va Ferran Torres che pareggia: Meret immobile. Gli azzurri non si riprendono, Aubameyang va ancora al tiro. Entrano Busquets, Dembelé e Gavi tra i padroni di casa. Gli azzurri rinculano in difesa, il Barça spinge e Fabian si fa ammonire. Entra quindi Ounas al posto di Insigne. Quindi è la volta di Mertens per Osimhen e di Demme per Zielinski. Anguissa si fa male e chiede il cambio: entrano Malcuit e anche Mario Rui al posto di Elmas. All’87’ Ferran Torres si divora la rete del vantaggio da buona posizione. Rischio grosso anche un minuto dopo per un buco in area: si soffre tanto. Quindi è De Jong a provare la rovesciata che per fortuna termina fuori. Sei i minuti di recupero, Meret si fa ammonire per perdita di tempo su rinvio. Unico squillo di Mertens nel recupero: parato.

Gli azzurri escono a testa alta dal Nou Camp e ora si giocano il tutto per tutto in casa al ritorno.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »