Quantcast

Salerno luci d’artista si inaugurano finalmente venerdì, ma salta il Capodanno in piazza

Più informazioni su

Salerno luci d’artista si inaugurano finalmente venerdì, ma salta il Capodanno in piazza  l Capodanno in piazza a Salerno, quest’anno, non si terrà per via della pandemia. La conferma arriva oggi dal sindaco Enzo Napoli. Però, messo a punto il piano sicurezza, la kermesse Luci d’Artista si farà e le luminarie colorate si accenderanno venerdì 3 prossimo, senza cerimonia inaugurale. “Il Capodanno in piazza non lo faremo per ovvi motivi”, sottolinea il primo cittadino, a margine di un appuntamento con la stampa.

Il bando per le Luci
Per il piano sicurezza per Luci d’Artista, manifestazione che negli anni ha portato tantissimi visitatori in città, Napoli spiega che c’è stata “una gara che, in una prima fase, non ha dato esito perchè c’erano stati degli errori da parte dei concorrenti. Dopodichè, ne abbiamo indetto un’altra ed è stata affidata, finalmente, a una ditta. Con la in prefettura il piano è stato discusso e licenziato positivamente”.

L’intervista a Ferrara
La data è ormai cerchiata in rosso, prima anticipata e poi ufficializzata: il 3 dicembre, Salerno avrà le Luci d’Artista. “Accensione ma non inaugurazione”, precisa Alessandro Ferrara, assessore comunale alle Attività Produttive e al Turismo. A margine della conferenza stampa sull’iniziativa “Dolce Natale” della Claai, alla quale ha partecipato, Ferrara ha fatto il punto sui ritardi, sulle difficoltà. A cominciare dall’inaugurazione del parcheggio di Piazza della Libertà, tanto atteso dai salernitani e dai commercianti, valvola di sfogo per decongestionare il traffico. L’inaugurazione è slittata.

Le motivazioni
“I problemi sono stati di carattere burocratico – spiega Ferrara – Il parcheggio presentava un problema di accastamento. E’ corsa contro il tempo, confidiamo di risolverlo entro 48 ore, così da inaugurare insieme a Luci d’Artista. E’ un auspicio, al momento non può essere una certezza. Seguiamo con attenzione la vicenda, insieme all’assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici, Brigante”. Posti auto, ingressi limitati, accensione e non inaugurazione e anche “nessun concerto di Capodanno”. Motivo: “La tutela della salute e il rispetto della sicurezza sono prioritari. Cautelarsi significa rispettare noi stessi ed i cittadini”. I salernitani, le attività produttive, bar, ristoranti lamentano assenza di comunicazione tempestiva. C’è stata anche una protesta ufficiale di Confguide, c’è chi giura che non metterà più piede a Salerno perché aveva investito soldi e tempo, contattando tour operator. “Hanno le loro ragioni – dice Ferrara – Purtroppo c’è stato un rallentamento ma il Comune non ha il compito di sostituirsi ai tutori dell’ordine. Anzi, rispetta le disposizioni. La comunicazione non è stata tardiva e anzi proviamo ad informare costantemente i cittadini. C’è chi dice che l’assessore è smart: noi lavoriamo solo per Salerno ma ogni segnalazione può essere d’aiuto e quindi, prendendone nota, proveremo a potenziare anche l’aspetto della comunicazione rivolta alle attività produttive, che in ogni caso non sono state trascurate né penalizzate dal Comune di Salerno. Qui non si tratta di penalizzare ma di ricordare che c’è stato un comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, sono stati chiesti accorgimenti da parte di Prefettura e Questura. Lo ripeto: la salute e la sicurezza sono aspetti prioritari. Il flash mob dell’Aisp? Ne prendiamo atto e rispettiamo come espressione democratica del pensiero, se costruttiva”.

I vincoli
“Ci saranno limitazioni all’accesso, durante Luci d’Artista – prosegue Ferrara – Innanzitutto è stato concordato che l’accesso in città, sabato e domenica, sia garantito a non più di 120 pullman al giorno. Saranno rafforzati i controlli. L’ingresso in villa comunale, ad esempio, così come in altri luoghi simbolo della città, sarà contigentato. L’approdo dei pullman è fissato in due luoghi precisi: via Vinciprova e zona Grand Hotel. Non sono previste navette”. Se, però, è opportuno che i turisti raggiungano il centro cittadino anche da zone periferiche, per evitare trambusto, in che modo si può ovviare all’assenza di navette? “Pullman, servizio pubblico ma con ingressi contigentati. Ecco perché è fondamentale disporre anche del parcheggio in Piazza della Libertà, che confidiamo di aprire ad horas”

Più informazioni su

Commenti

Translate »