Quantcast

Caso Francia, Papa Francesco “E’ il momento della vergogna”

Durante l’udienza generale di questa mattina in Aula Paolo VI, Papa Francesco ha commentato il rapporto sulla pedofilia della Chiesa in Francia: “Desidero esprimere alle vittime la mia tristezza, il mio dolore per i traumi che hanno subito e anche la mia vergogna, la nostra vergogna” per “la troppo lunga incapacità della Chiesa di metterla al centro della sua preoccupazione”, ha sottolineato il Papa assicurando la sua preghiera. “Preghiamo: a te Signore la gloria, a noi la vergogna, questo è il momento della vergogna“.

Il Papa ha sottolineato che “ne risultano purtroppo numeri considerevoli” e incoraggia vescovi e superiori religiosi a “continuare a compiere tutti gli sforzi affinché drammi simili non si ripetano. Esprimo ai sacerdoti di Francia vicinanza e paterno sostegno di fronte a questa prova che è dura ma salutare. Invito i cattolici francesi ad assumere le loro responsabilità per garantire che la Chiesa sia una casa sicura per tutti.

La tolleranza zero sul tema è frutto in particolare di due decisioni prese da Francesco nel 2019: il summit in Vaticano sulla pedofilia nel quale per la prima volta è stata data la parola alle vittime e le conseguenti decisioni che hanno investito direttamente il Codice di diritto canonico. Dopo la Chiesa francese è probabile che anche le Chiese di altri Paesi procedano con decisioni analoghe, per iniziare una pulizia fondata sulla verità.

Commenti

Translate »