Quantcast

Sulle processioni della Settimana Santa in penisola sorrentina interviene l’Asl: “Andrebbero differite di un altro anno”

In penisola sorrentina c’è grande fermento in vista della prossima Settimana Santa che vedrà nuovamente le tradizionali processioni della Settimana Santa percorrere le strade cittadine dopo il nulla osta da parte dei Vescovi della Campania che hanno autorizzato i riti pasquali e le consuete espressioni di pietà popolare, esortando comunque alla prudenza e sottolineando il permanere dell’obbligo previsto delle necessarie autorizzazioni di pubblica sicurezza e di tutela sanitaria da parte delle autorità civili.
Dopo due anni di fermo forzato a causa della pandemia si tornerà a respirare la storia e la tradizione anche se alcune Confraternite hanno comunque deciso, per prudenza, di rinunciare ad uscire in processione.
Ed ora arriva un comunicato da parte dell’Asl Na 3 Sud inviato a tutti i sindaci dei comuni della penisola sorrentina nel quale si sottolinea come la pandemia non è ancora superata considerato che sono più di 1.800 i cittadini della penisola sorrentina positivi al Covid-19. Alla luce dell’attuale situazione epidemiologica l’Azienda Sanitaria non nasconde la preoccupazione legata allo svolgimento dei riti pasquali ed auspica che le tradizionali processioni possano essere differite di un altro anno.
Nel caso in cui non fosse possibile rimandarle, invita le Congregazioni ad organizzarsi per effettuare una sola processione per città, tutte da svolgersi nello stesso giorno ed alla stessa ora in modo da ridistribuire il pubblico nei vari comuni diminuendo la possibilità di assembramento. L’Asl invita, altresì, a ridurre la lunghezza del percorso limitando le soste. Il tutto al fine di mitigare la possibilità di diffusione del contagio.
Nel caso in cui si dovesse decidere di svolgere comunque le processioni l’Azienda sanitaria sollecita le Forze dell’Ordine e la Protezione Civile affinché cerchino di limitare gli assembramenti ed invita i cittadini ad indossare le mascherine di protezione.
Al momento non risultano comunicazioni da parte delle Confraternite e restano per ora confermate le scelte fino a questo momento comunicate.

 

Commenti

Translate »