Quantcast

Omicron: rischio ricoveri tre volte più basso, lo studio nel Regno Unito

Più informazioni su

Omicron: rischio ricoveri tre volte più basso, lo studio nel Regno Unito. Il Regno Unito ha segnato altri 157.758 contagi della variante Omicron su oltre un milione e mezzo di test. Calano, invece, i decessi giornalieri e rallenta l’incremento dei ricoverati negli ospedali.

La variante Omicron è ormai prevalente e quasi l’unica in circolazione a Londra. Se a metà dicembre rappresentava il 60% del campione sequenziato, dopo due settimane è al 96%. 

Secondo diversi studi, Omicron avrebbe maggiori probabilità di infettare la gola rispetto ai polmoni e quindi, secondo gli scienziati, ma sarebbe meno letale rispetto ad altre mutazioni del virus. Il rischio di ricovero è più basso di 3 volte rispetto a Delta.

Su numeri sostanzialmente simili di casi, gli ingressi in ospedale con Omicron sono molti meno rispetto a quelli con la variante Delta

Secondo l’agenzia sanitaria britannica (Uk Healt Security Agency), l’efficacia del ciclo vaccinale primario (due dosi) contro il rischio di contagiarsi con Omicron scende dopo 5 mesi. In particolare, la copertura di Astrazeneca è dello 0%, di Pfizer e Moderna del 10%. La copertura sale con il booster. Tre dosi di Pfizer proteggono fino al 70% dal contagio dopo una settimana dall’iniezione, al 50% dopo 10 settimane.

Contro lo sviluppo della malattia grave dopo un contagio con Omicron, invece, la copertura del ciclo primario dopo due dosi è al 52% dopo sei mesi. Con 3 dosi, sale all’88%.

Più informazioni su

Commenti

Translate »