Quantcast

Bandiera Blu a Vico Equense: la consegna agli stabilimenti

Più informazioni su

Bandiera Blu a Vico Equense: la consegna agli stabilimenti.

Ieri, dopo l’alzabandiera in piazzale Giancarlo Siani, nella sala delle Colonne al primo piano del complesso monumentale della Santissima Trinità e Paradiso, si è svolta la consegna della Bandiera Blu agli stabilimenti di Vico Equense. Lo scorso 10 maggio il comune ha ufficialmente ottenuto per il secondo anno consecutivo l’ambito vessillo da parte della Fee e questa mattina, alla presenza del sindaco Andrea Buonocore, della giunta, della cabina di regia, della guardai costiera, della polizia locale e del presidente Fee Italia (Fondazione per l’Educazione Ambientale) Claudio Mazza, è stato materialmente consegnato a tutti gli operatori, concessionari e affidatari delle spiagge (Bikini, Scrajo Mare, Chicchi Beach, Isola Verde, Axidie, Murrano Mare, Hotel Mary Sean Club, Lido Cuccurullo, Lido Baia Santa Margherita, Fantasia Beack, Lido Oriente, Lido da Vittorio, Antivo Bagno, Capo La Gala). La Bandiera Blu rappresenta da un lato la prova del grande lavoro dell’amministrazione comunale per la valorizzazione del territorio e dall’altro lo stimolo a raccogliere la sfida per la cura dell’ambiente. «È un vessillo prestigioso, ma è anche un monito a custodire, tutelare e valorizzare la risorsa mare» il commento del sindaco Andrea Buonocore. Il riconoscimento rilasciato dalla Fee viene assegnato ogni anno a quelle località che rappresentano le eccellenze in qualità delle acque di balneazione, pulizia delle spiagge, qualità dei servizi, misure di sicurezza per i bagnanti, adeguata cartellonistica informativa sugli eco sistemi e iniziative di educazione ambientale. Inoltre Vico Equense ospita l’impianto di depurazione a Punta Gradelle, che raccoglie gli scarichi fognari e le acque piovane provenienti da cinque comuni della penisola sorrentina, restituendo al mare acque pulite e batteriologicamente pure secondo i parametri di legge e quindi migliorando decisamente la balneabilità. «Siamo contenti – afferma Sarim, l’azienda che si occupa della raccolta differenziata sul territorio – che il rispetto e le piccole abitudini green che mettiamo in pratica ogni giorno abbiano contribuito ad ottenere questo risultato, a cui si è arrivati grazie alla collaborazione e all’impegno di tutti».

Fonte Metropolis 

Più informazioni su

Commenti

Translate »