Quantcast

Sentiero degli dei da Agerola a Positano, lavoro per taxi ed NCC nel post Covid. Basta 12,50 euro per tornare, da preferire ai bus

Sentiero degli dei da Agerola a Positano, lavoro per taxi ed NCC nel post Covid. Basta 12,50 euro per tornare, da preferire ai bus. Nei week end, più il sabato che la domenica, vi è un afflusso notevole di turisti sul più famoso sentiero della Campania e del Sud Italia. Il Sentiero degli Dei che si dipana da Agerola sui Monti Lattari fino a scendere giù la Costiera amalfitana, passando per Praiano per poi arrivare a Positano nel borgo di Nocelle.

Questo flusso di turisti sono un problema se si rivolgono ai servizi pubblici, che non possono certamente sopperire a una gestione del genere, per quante corse possa attivare la SITA. Problemi ai trasporti pubblici , ma anche a se stessi. Per cui il modo migliore è combinare la discesa a una passeggiata per paese, magari con bagno a mare, e ritorno in taxi o ncc collettivi, in questo caso un gruppo di turisti potrebbe tornare comodamente ad Agerola in sicurezza per sole 12,50 euro a testa.

Ci sono anche bus turistici che lavorano solo ed esclusivamente con gli escursionisti. Li portano ad Agerola da Castellammare di Stabia , all’uscita della Napoli – Salerno si prende la deviazione per Gragnano e da li si arriva a Bomerano – Gli autobus ritornano indietro e si fermano nel territorio di Tordigliano , zona di Vico Equense, o Piano di Sorrento, perchè nella S.S. 163 da Positano non possono tornare indietro a causa dell’Ordinanza del Prefetto, possono solo andare avanti verso Amalfi – Ravello.

Quindi in questi casi gli escursionisti prendono o l’autobus interno o della SITA per raggiungere questi bus privati che a volte arrivano fino alla Garitta, ma non potrebbero tornare indietro. Però poche centinaia di metri e già si trovano nel territorio neutro.

Gli escursionisti sono campani, ma anche italiani e stranieri, molti americani vengono dalla NATO , per esempio.

C’è chi scende a piedi e vuole tornare con i mezzi pubblici . Terminato il Sentiero e arrivati a Nocelle, c’è chi fa i più di 1.000 scalini per arrivare a Positano da qui scende alla spiaggia di Arienzo, fino alla fine del mese di maggio libera , poi diventa a pagamento anche la parte libera, minimo 10 euro, dopo il bagno può aspettare l’autobus ma gli consigliamo di andare avanti verso la Sponda, perchè non troverà posto sicuramente, la soluzione migliore è sempre il taxi , comunque se si scende e si rinuncia al bagno i primi bus della SITA non dovrebbero dar problemi di posti.. A Nocelle c’è un autobus ogni ora (15.50 – 16.50 – 17.50 …..) che per  meno di 2 euro porta all’inizio dell’isola pedonale di Positano in 15 / 20 minuti.

Da Positano ci sono autobus per Amalfi (tragitto di quasi un’ora): TUTTI i giorni alle 17.50 – 18.40 – 19.50, nei giorni feriali alle 15.10 – 16.20 – 16.40 – 17.10 – 21.50 – 22.50, nei giorni festivi alle 15.50 – 16.50 – 17.20 – 20.50. Sono tutti orari indicativi, possiamo dire che per le prime corse serali nei giorni festivi ci sono sempre problemi. Orari indicativi.

Da Amalfi a Agerola / Bomerano in circa 45 minuti alle 17.00 (feriale), alle 18.15 (giornaliera), alle 19.00 (giornaliera), alle 20.00 (feriale) e alle 21.00 giornaliera.

Da Positano a Agerola / Bomerano servono 2 biglietti. Uno da 3.40€ per la tratta Positano – Amalfi ed uno da 2.20€ per la tratta Amalfi – Agerola / Bomerano. E attenti a non perdere le coincidenze.

Quindi escludendo il traghetto Positano Amalfi (che costa 8 € contro i 3.40 del bus), che comunque non troverete fino a giugno 2021,  ed il taxi, che è sicuramente il più comodo e preferibile per un ritorno sereno e tranquillo, il meno costoso è il bus. Li abbiamo presi lo scorso giugno, c’è solo l’imbarazzo della scelta per gli orari…, abbiamo anche fatto il bagno a Positano (noi pero da Amalfi abbiamo proseguito per Minori, sempre in autobus, da dove eravamo partiti in mattinata per Agerola / Bomerano).

A complicare la situazione c’è anche l’interdizione del molo per cui , almeno fino a maggio, non contate sul trasporto marittimo .

Avvisiamo che sia gli orari che i prezzi sono indicativi, consultate i siti aggiornati delle compagnie di trasporto ,  i problemi per il ritorno e l’enorme afflusso, sopratutto il sabato, sono reali.

Ultima nota, ma non meno importante, consigliamo sempre una guida o comunque grande attenzione a percorrere il sentiero, su Positanonews  , durante il periodo delle escursioni, siamo costretti a seguire come cronaca dai due ai tre incidenti al giorno, dovuti ad imprudenza, uso di calzature non adatte, insolazioni, disattenzione, superficialità e sottovalutazione del percorso , molti dimenticano che  non è una passeggiata nel centro di una città , ma in una montagna.

Commenti

Translate »