Le rubriche di Positano News - Turismo

Vacanze in Sardegna: fare base a Olbia, dove, come e perché

Più informazioni su

Le vacanze in Sardegna per quest’anno saranno molto gettonate, specie dal momento che non ci si può spostare all’estero. È per questo motivo che se pensate di scegliere questa meta è meglio affrettarsi ad organizzare la vacanza. L’isola non è di certo una delle mete più economiche, questo è innegabile, ma non è affatto vero che è una destinazione per pochi eletti. Basta infatti organizzarsi un po’ per poter risparmiare non poco, senza tuttavia rinunciare alle cose belle e confortevoli che fanno parte di una bella vacanza.

Come si fa? Dove si alloggia? Con che mezzo viaggiare? Cerchiamo di dare risposte precise a queste domande.

Trasferta: come organizzare il proprio viaggio

In Sardegna ci si va o in traghetto o in aereo. Con l’aereo qualcuno vi dirà ci si mette molto meno e che i prezzi sono tutto sommato simili a quelli dei traghetti. Se è vero che di fatto l’aereo ci mette meno a viaggiare da un aeroporto ad un altro rispetto ad una nave, dovete considerare le ore d’anticipo che sono richieste negli aeroporti: di solito quindi bisognerà aggiungere 3-5 ore extra al solo volo. Con il traghetto ci si mette certo di più, ma aggiungendo queste tutto sommato nemmeno troppo.

Con il traghetto è vantaggioso!

Oltre a questo c’è un’altra cosa da considerare: con il traghetto si può portare con sé la propria auto, il proprio camper o la moto. Questo fa una grandissima differenza che può incidere (positivamente) su tutta la vacanza. Quante cose ci possono stare in una valigia? Quante in un bagagliaio di un’auto? La risposta a queste domande già vi farà optare per il traghetto.

In Sardegna ci sono molte spiagge libere e selvagge, si possono fare tanti sport e inoltre si presume che ci starete qualche giorno visto che di solito non si fa un viaggio di questo tipo per un breve fine settimana. Ecco che quindi portare con sé la propria attrezzatura da spiaggia o per lo sport fa una gran differenza e consente anche di risparmiare sul noleggio.

Dove alloggiare? Una “base” strategica per esplorare

Quando si va in vacanza, a meno che non siate di quelli “stessa spiaggia, stesso mare” come dice la canzone, è bello cambiare spiagge, vedere posti nuovi, esplorare le bellezze della terra nella quale si arriva. Con questo non si intende dire fare un tour quotidiano delle cose o passare ore nei musei, ma semplicemente di rilassarsi ogni giorno in una spiaggia differente, sfruttando magari qualche ora di maltempo o a fine giornata per visitare qualcosa. Per farlo in comodità non c’è nulla di meglio che spostarsi con la propria auto e qui torniamo alla necessità di prendere il traghetto.

Un esempio di dove alloggiare?

Una delle zone più belle della Sardegna è di certo la costa nord orientale, quella attorno ad Olbia, di fronte alla Tavolara. Questo è molto vantaggioso, specie perché ad Olbia arrivano moltissimi traghetti di tante compagnie differenti. Oltre al traghetto Civitavecchia Olbia, c’è quello che parte da Livorno, da Napoli, da Piombino, da Genova. Di certo comunque la partenza da Civitavecchia è molto gettonata perché la città si trova strategicamente a metà stivale e la traversata è fra le più brevi. Per conoscere gli orari, i giorni di traversata e le compagnie basta dare un’occhiata qui: https://www.traghetti-sardegna.it/tratte/traghetti-civitavecchia-olbia.

Perché proprio Olbia e non i dintorni? Perché è comodo per quando si arriva e quando si parte, perché la città è animata e bella da vivere in vacanza, perché se un giorno non si ha voglia di spostarsi la città stessa vanta alcune delle spiagge più belle.

Più informazioni su

Commenti

Translate »