Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento. La triste scomparsa di Oreste Attardi a 99 anni: oggi i funerali

La messa e la processione dell Epifania del Santuario del Carmine quest’anno hanno registrato una grande assenza: la famiglia Attardi per la perdita del N.H. Oreste Attardi.

Oreste si è spento ieri pomeriggio a Sorrento, dopo quasi un secolo di devozione e presidenza all’Azione Cattolica dell’Arcidiocesi di Sorrento – Castellammare, oltre ad essere cavaliere dell’Ordine di San Gregorio Magno.

Il 7 aprile di due anni fa, il caro Oreste ha festeggiato 70 anni di matrimonio con la sua amata Maria Schisano, una ex maestra. Il matrimonio, celebrato il 7 aprile del 1948, ha poi portato 7 figli, il primogenito Raffaele, ingegnere chimico ed ex sindaco della città, poi Carmela, Marietta, Anna, Fatima, Natalino e Giuseppe, oltre a 14 nipoti e 2 pronipoti. Un record per la penisola sorrentina.

Noi vogliamo ricordarlo così, in uno dei momenti più significativi della sua vita, dopo la nomina da Papa Paolo VI, anche l’incontro con Papa Francesco in piazza San Pietro, per la Festa dei 150 anni della Fondazione dell’Azione Cattolica italiana.

La camera ardente verrà allestita questa mattina alle ore 10:30 nella Cattedrale di Sorrento, dove verranno celebrati i funerali alle ore 15:30.

Condoglianze anche da parte dell’Arcidiocesi Sorrento – Castellammare, che ricorda Oreste anche sui social: La Presidenza e il Consiglio diocesano si stringono ai familiari del carissimo cav. ORESTE ATTARDI, consigliere onorario, in questo momento di dolore e ricordano con affetto la sua testimonianza e il suo grande amore per l’associazione e per la Chiesa.

Indescrivibile il dolore di tutta Sorrento e della famiglia Attardi, alla quale Positanonews porge le sue condoglianze ed un caloroso abbraccio in questo momento difficile.

La redazione di Positanonews e Positanonews Tv saluta Oreste Attardi con il ricordo dall’archivio dell’ultima videointervista concessa cortesemente a Sara Ciocio, nell’occasione della commemorazione della battaglia di Vittorio Veneto della guerra 1915-18.

Mostra tutto il testo Nascondi