Quantcast

SCRAIO E HOTEL RIVIERA. LAVORI ALLA SCOGLIERA

La scogliera in località Scraio, come anche tutte le scogliere della costa sorrentina, è oggetto di risistemazione, dopo i danni fatti dalla mareggiata di fine novembre 2019. Il rimorchiatore che affianca il pontone con gru e benna, è una scena vista per più giorni, operano in simbiosi e senza apporto di nuovo, riposizionano grandi scogli che la furia del mare a sparso nei dintorni.

l‘ordinanza del Comando Guardia Costiera per lo Scraio

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
CAPITANERIA DI PORTO DI CASTELLAMMARE DI STABIA
Piazza Incrociatore San Giorgio – 80053 Castellammare di Stabia (NA)
Tel. 0818711077-86 – Fax 0818710078 – e.mail: cpcastellammare@mit.gov.it
ORDINANZA N° 33/2020
Argomento: Manutenzione della scogliera antistante l’arenile in località Scrajo del
Comune di Vico Equense a seguito mareggiate del 22/23 dicembre
2019.
Località: Comune di Vico Equense (NA).
Data: Inizio lavori dal 29.06.2020 al 28.07.2020
Il sottoscritto Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Castellammare di
Stabia,
VISTA la nota prot. n° 0064993 in data 22.06.2020 della Città Metropolitana di Napoli
relativa all’accordo quadro per lavori di “Manutenzione litorali e scogliere lungo
la costa della Città metropolitana di Napoli” – Sub-cantiere n° 4 “Manutenzione
della scogliera antistante l’arenile in località Scrajo del Comune di Vico
Equense”;
VISTO il fg. Prot. n°10.05.11.12179 datato 24 giugno 2020 della Delegazione di
Spiaggia di Vico Equense con il quale esprime il proprio nulla osta ai fini della
sicurezza della navigazione;
VISTO il nulla osta permanente rilasciato con messaggio n° 58154/N/ES in data
30.12.2014 del Comando Marittimo sud, per la tutela degli interessi militari
marittimi;
VISTA la Convenzione Internazionale per la prevenzione degli abbordi in mare (Colreg
’72) resa esecutiva con Legge n. 1085 del 21 dicembre 1977;
CONSIDERATA: la necessità di salvaguardare, per quanto di specifica competenza di
questa Autorità Marittima, la pubblica e privata incolumità e di garantire un
sicuro svolgimento delle suddette operazioni nonché la sicurezza della
navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare;
VISTI gli atti d’ufficio;
VISTI gli artt. 17, 30, 81, 1164 e 1231 del Codice della Navigazione, nonché l’art. 59
del relativo Regolamento di esecuzione;
RENDE NOTO
A decorrere dal giorno 29.06.2020 e fino al giorno 28.07.2020, la ditta individuale Alfonso
D’Oriano eseguirà per conto della Città Metropolitana di Napoli la manutenzione della
scogliera antistante l’arenile in località Scrajo del Comune di Vico Equense a seguito
mareggiate del 22/23 dicembre 2019.
Detti lavori interesseranno lo specchio acqueo di forma quadrangolare delimitato dai
sottoelencati punti con le seguenti coordinate geografiche:
Punto Latitudine Longitudine
A 40°40’26.90’’ N 014°26’7.57’’ E
B 40°40’26.81’’ N 014°26’5.12’’ E
C 40°40’21.79’’ N 014°26’3.93’’ E
D 40°40’21.32’’ N 014°26’6.75’’ E
(datum di riferimento WGS84)
I lavori di cui sopra saranno effettuati con l’impiego del rimorchiatore SILM III iscritto al n°
1680 di Napoli e del Pontone Don Alfonso iscritto al n° 10930 dei Napoli.
O R D I N A
Art. 1
A decorrere dal giorno 29.06.2020 e fino al 28.07.2020, nello specchio acqueo di
cui al “Rende Noto”, sono vietate le seguenti attività:
1. navigare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso
professionale;
2. effettuare attività di immersione con qualunque tecnica;
3. svolgere attività di pesca di qualunque natura;
4. ogni attività connessa all’uso del mare non espressamente autorizzata.
Art. 2
Non sono soggette al divieto di cui all’articolo 1:
– le unità facenti capo alla Società incaricata dei lavori di che trattasi o in servizio di
assistenza;
– le unità della Guardia Costiera, delle forze di polizia nonché unità militari in genere, in
ragione del loro ufficio;
– le unità adibite ad un pubblico servizio che abbiano necessità, non prorogabile, di
accedere all’area in ragione delle finalità istituzionali perseguite dall’ente di
appartenenza.
Art. 3
In concomitanza dei lavori sopra citati, i comandanti delle unità in transito in
prossimità dello specchio acqueo direttamente interessato dalle suddette operazioni
dovranno prestare la massima attenzione e comunque tenersi ad una distanza di
sicurezza dai mezzi navali e dal personale impegnati nei lavori in oggetto, adottando, se
del caso, tutte le manovre e le precauzioni in mare dettate dall’arte marinaresca, onde
scongiurare potenziali situazioni di pericolo ovvero evitare di creare intralcio al regolare
svolgimento delle operazioni in argomento.
Art. 4
La ditta individuale Alfonso D’Oriano esecutrice dei lavori, dovrà attenersi
scrupolosamente alle specifiche disposizioni impartite dal progetto esecutivo nonché
disporre che il comando dell’unità navale impiegata osservi debitamente le seguenti
ulteriori prescrizioni:
 il lavori dovranno essere eseguiti unicamente nei giorni lavorativi in orario diurno e
nei prefestivi fino alle ore 18.00;
 porre in essere tutte le azioni necessarie per la corretta esecuzione dei lavori
secondo quanto prescritto dalle norme vigenti in materia di sicurezza del lavoro e di
tutela ambientale;
 provvedere a segnalare e delimitare opportunamente il citato specchio acqueo al fine
di scongiurare pericoli e danni a parsone e/o cose;
 mostrare i segnali prescritti dalle norme per prevenire gli abbordi in mare;
 fare ascolto continuativo sul canale 16 VHF e sul canale 13 VHF (canale di lavoro
della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia);
 svolgere i predetti lavori solo in condizioni meteo marine favorevoli, al riguardo il
comando di bordo dovrà premunirsi dei quotidiani bollettini dello stato del tempo e del
mare;
 preservare l’ambiente circostante da qualsivoglia forma di inquinamento connesso
all’esecuzione dei lavori;
 effettuare i necessari controlli dell’esecuzione dei lavori al fine di accertare la
persistenza dello stato di sicurezza delle opere e dovrà prendere ogni altra opportuna
misura intesa a salvaguardare la incolumità pubblica e provata nonché delle proprie
maestranze durante l’esecuzione dei lavori;
 comunicare quotidianamente all’Ufficio di Marittimo di Vico Equense al numero
telefonico 0818015445 gli orari di inizio e termine lavori, nonché il movimento delle
unità interessate ai lavori precitati.
Art. 5
Il Responsabile della ditta esecutrice dei lavori ed il Responsabile della sicurezza
nonché i Comandanti delle unità navali impiegate dovranno assicurarsi prima dell’inizio di
ogni giornata lavorativa che gli specchi acquei interessati dai lavori siano liberi da
qualsivoglia presenza non autorizzata di cose e/o persone.
Allo stesso modo dovranno immediatamente interrompere lo svolgimento delle
operazioni in argomento allorquando dovessero riscontrare eventuali presenze non
autorizzate informando tempestivamente le Autorità preposte.
Infine deve munirsi, preventivamente, di ogni altra eventuale autorizzazione e/o nulla osta
di competenza di altre pubbliche amministrazioni, ponendo in essere ogni apprestamento
atto ad assicurare la sicurezza nello svolgimento delle operazioni, in conformità alle
normative vigenti, manlevando, fin d’ora, questa Autorità Marittima da qualsivoglia
responsabilità civile e penale in odine ad eventuali danni a soggetti terzi e/o cose ivi
compresi manufatti/strutture galleggianti e infrastrutture portuali.
Art.6
I contravventori alla presente Ordinanza saranno perseguiti a termine di legge.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente
Ordinanza, la cui pubblicità verrà assicurata mediante l’affissione all’albo dell’Ufficio,
l’inclusione alla pagina “ordinanze” del sito istituzionale www.guardiacostiera.it, nonché
l’opportuna diffusione tramite gli organi di informazione.
Castellammare di Stabia, 25.06.2020
IL COMANDANTE
C.F.(CP) Ivan SAVARESE
Documento sottoscritto con firma digitale ai
sensi del D. Lgs 82/2015 art.

ordinanza della Comando Guardia Costiera per la scogliera del Hotel Riviera.

Mostra tutto il testo Nascondi
Translate »