RAMADAN 2020 video

Chi ha amici internazionali sui social, si sarà accorto del frenetico scambio di auguri tra di loro non solo mussulmani. La festività come la pasqua cristiana e legata al calendario lunare.

La mia amica architetto Mays abu Taleb mi dice:    Ramadan is the ninth month of the Muslim year, in this month Allah ordered his servants to start fasting before the sun rises( during fajr) and end it when the sun is gone( during maghrib). In Ramadan, muslims fast because it has many benefits for health. Ramadan is all about doing good deeds and doing your best to please Allah. Mi invia anche video della tavola imbandita per la cena a base dei riso e carne, con pochi commensali per il Coronavirus.

Secondo la pratica islamica, il Ramadan è il mese in cui si pratica il digiuno (Sawm), in commemorazione della prima rivelazione del Corano a Maometto («Il mese in cui fu rivelato il Corano come guida per gli uomini e prova chiara di retta direzione e salvezza»: II.185.Questa ricorrenza annuale è considerata uno dei Cinque Pilastri dell’Islam e il digiuno è un precetto religioso (Farḍ) per i musulmani adulti, ad eccezione di quanti sono in età avanzata, in gravidanza, in allattamentodiabetici o malati terminali oppure durante le mestruazioni. Il digiuno fu reso obbligatorio (wājib) durante il mese di Sha’ban nel secondo anno dopo la migrazione dei musulmani da La Mecca a Medina. Al termine del ramadan, viene celebrato lo Id al-fitr che significa “festa dell’interruzione [del digiuno]” ed è detta anche la “festa piccola” (id al-saghir).

Il mese di preghiera e digiuno nel 2020 va dal 23 aprile al 23 maggio, tuttavia quest’anno l’emergenza coronavirus impedisce ai fedeli musulmani di pregare insieme in moschea e di condividere i pasti dopo il tramonto e prima dell’alba. Ma la tecnologia può essere d’aiuto
Per gli oltre 1,8 miliardi di musulmani nel mondo, quello del 2020 sarà un Ramadan diverso a causa dell’emergenza coronavirus . Le misure di distanziamento sociale, infatti, escludono la possibilità di consumare i pasti insieme dopo il tramonto e prima dell’alba, di andare in moschea per le preghiere e le veglie e di frequentare – specialmente nei Paesi arabi – gli affollatissimi mercati dove le persone si ritrovano la sera per condividere il cibo. Ma quando inizia e quando finisce il Ramadan? E quali sono le app che possono aiutare i fedeli a condividere comunque uno dei pilastri della loro religione?
Cos’è il Ramadan: le date e gli orari
Il Ramadan quest’anno inizia il 23 aprile e dura un mese, fino al 23 maggio. Nel calendario islamico è il nono mese dell’anno ed è quello in cui si celebra la prima rivelazione del Corano a Maometto. Durante il digiuno dall’alba al tramonto, i musulmani non mangiano, non bevono, non fumano e non praticano attività sessuali. Per sapere a che ora bisogna pregare e quando è possibile mangiare esistono diversi siti, tra cui Arab.it dedicato ai fedeli italiani e suddiviso per città.

Le app
Per aiutare i fedeli a rispettare i tempi del Ramadan, specialmente durante l’emergenza coronavirus, ci sono anche diverse app. Una è “Ramadan 2020”, che funziona anche in mancanza di connessione. Ha un calendario annuale con i tempi per le preghiere che mostra la data sia nel calendario occidentale che in quello islamico. In questa applicazione è integrato anche il Corano in 8 lingue. Un’altra app molto diffusa è “Muslim Pro”, che manda notifiche quando è il momento della preghiera in base alla geolocalizzazione di chi la usa ed è dotata di una bussola digitale che indica la direzione de La Mecca. Anche questa app contiene il Corano, tradotto in 40 lingue. Per quanto riguarda i pasti, c’è l’app “Ramadan ricette”, per trovare l’ispirazione su cosa consumare durante l’Iftar e il Sehar, ovvero dopo il tramonto e prima dell’alba. Infine, anche se più generica, può essere utile “IslamApp”, un’app con avvisi per le preghiere, una bussola che indica La Mecca e una sezione dedicata al Ramadan

Mostra tutto il testo Nascondi
Translate »