Quantcast

Inaugurata la nuova aula consiliare restaurata a Vietri sul Mare: riecco gli affreschi

Inaugurata la nuova aula consiliare restaurata a Vietri sul Mare: riecco gli affreschi. Lo scrive Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Diretta e video dell’evento dagli inviati di Positanonews

Inaugurata ieri mattina la nuova sala consiliare del Comune di Vietri sul Mare. Sono stati presentati gli affreschi risalenti al XVII e XVIII secolo al termine di un meticoloso lavoro di restauro. Delle vere e proprie opere d’arte che per decenni sono state nascoste da carta da parati applicata negli anni Settanta. Uno scempio che rischiava di non restituire al paese della ceramica alcuni capolavori. Affreschi rinvenuti durante i lavori che hanno interessato il ripristino di una delle volte e delle pareti del salone. La sala aveva subito degli ingenti danni durante il sisma del 1980, tra cui il crollo della porzione centrale della volta che si era letteralmente frantumata.

Da quel momento in poi la sala è rimasta deturpata da una struttura di protezione che nascondeva anche la struttura superstite della volta, fino a quando nel 2020 il sindaco Giovanni de Simone ha ottenuto un finanziamento per riqualificare la sala consiliare. I lavori, iniziati a ottobre 2020, finanziati dal Gal “Terra e Vita” e affidati all’architetto Antonio Forcellino sotto la direzione del suo collega Diego Guarino e l’alta sorveglianza della Soprintendenza di Salerno, hanno portato alla luce un vero e proprio patrimonio artistico.

«È una data storica per Vietri sul Mare perché ridiamo alla luce questa sala storica – ha spiegato con grande emozione il sindaco – . Siamo riusciti a recuperare questi meravigliosi affreschi. Devo ringraziare il maestro Forcellino per il fantastico lavoro svolto. Questa sala resterà nella storia della nostra città». Il ciclo di affreschi rappresenta le quattro stagioni in una maniera iconograficamente originale, di fatto la loro riscoperta assume importanza non solo per Vietri sul Mare, ma per la Campania e per l’arte napoletana. «Venticinque anni fa mi sono sposato in questa sala e ho delle orribili fotografie perché era devastata – racconta Antonio Forcellino – . Veniamo da anni di perdite. Questo, invece, è un regalo che nessuno potrà mai portarci via. Questo è un luogo dove gli abitanti si potranno riconoscere. Tornerò sempre a Vietri sul Mare sempre più felice. Spero di festeggiare le nozze d’argento proprio in questa sala».

Mostra tutto il testo Nascondi
Translate »