Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

DOMENICHE ARCHEOAPERIMUSICA AL MUSEO DI VILLA FONDI

DOMENICHE ARCHEOAPERIMUSICA AL MUSEO DI VILLA FONDI Piano di Sorrento

Visita guidata – Concerto – Aperitivo

Museo Archeologico “G. Vallet” – Villa Fondi

Edizione: Primavera 2018: 13 maggio – 10 giugno

Direzione artistica: Paolo Scibilia

III CONCERTO  Do 10 giugno, ore 21.00  DUO DI BARI

Mariella Gernone – soprano & Flavio Peconio – pianoforte

Programma

“Opera, Romanze e Canzoni tra Solismo, Belcanto e Virtuosismo”

  1. Verdi: “Ave Maria” (dall’Otello)

V.Bellini: “Ho quante volte” (da I Capuleti e i Montecchi)

G.Puccini : “La canzone di Doretta” (da La Rondine)

Intermezzo pianistico

G.Puccini: “Un bel dì vedremo” (dalla Butterly)

  1. Arditi: “ Il bacio”

Intermezzo pianistico

Di Capua : I’ te vurria vasa!

De Curtis : Torna a Surriento

Barberis : Minastero ‘e Santa Chiara

Di Capua: ‘O sole mio

L'immagine può contenere: 1 persona

Mariella Gernone, soprano. Si è diplomata in canto lirico presso il Conservatorio di Bari “N. Piccinni”, con il massimo dei voti, sotto la guida del baritono LUIGI DE CORATO.Svolge intensa attività concertistica per importanti enti musicali spaziando dal Sacro al Profano, dalla musica da camera alla lirica. Si è distinta per l’elegante duetto con la tromba solista, Rocco Caponio, nella cantata “BWV 51 e BWV 140” di J.S.Bach, in duetto con il Baritono Piero Naviglio.Si è esibita presso i teatri “Piccolo Esquilino e Argilla” nella città di Roma con uno spettacolo dal titolo “ Passeggiata Poetica Musicale” riproduzione della vita musicale dei Cafè dell’Epoca.Ha sostenuto il ruolo di Giovanna “ Rigoletto di Verdi “ e Flora nella “Traviata di G.Verdi” e Berta nel “Barbiere di Siviglia di G.Rossini., nei teatri più importanti di Italia. Ha eseguito una splendida perfomance in qualità di Soprano Solista, per la Delegazione Italo-Russa, di San Nicola, nella Villa Costantino Bari, e in seguito una Tournee in Russia, con un Recital di Classiche Napoletane e un Concerto di arie Sacre alla presenza di autorità russe e italiane nel grande Auditorium sottostante la Chiesa di “Cristo Salvatore” in Mosca.

Flavio Peconio, pianista. Nato a Busto Garolfo (Mi) è stato avviato allo studio del pianoforte dal padre. Subito dopo, ha frequentato la prestigiosa scuola Barese di pianoforte studiando con i maestri P. Camicia e V. Ferrari , diplomandosi presso il Conservatorio N. Piccinni e e Laureandosi presso l’Istituti di Alta Formazione Artistica del conservatorio “Duni”” di Matera nel corso di II Livello ad indirizzo Compositivo ed Interpretativo in Pianoforte col massimo dei voti e la Lode.In seguito ha continuato a perfezionare i suoi pianistici con illustri maestri quali Philip Lorenz della University Fresno of Music di Los Angeles e François Noel Thiollier. È stato vincitore di importanti concorsi pianistici Nazionali ed Internazionali sia da Solista che in formazione da Camera, si è esibito e si esibisce da solista per importanti Associazioni Musicali in varie città italiane( Catania , Cosenza, Roma , Milano , Avellino , Bergamo, Livorno , Pisa , Pistoia , Marina di Pietrasanta(LI) Firenze Alessandria , Lecco) ed europee Belgio ( Namur, Tamines) e Germania( Berlino) ,Spagna ( Excmo- Ayuntamiento de Canena La Linea) USA Ashland (Southern Oregon University), USA Weed ( California –American School Eurhythmy) USA (Texas A&M University Commerce) USA(University of Florida –College of The Arts) ottenendo sempre unanimi consensi dal pubblico e dalla critica. Ha suonato con orchestre italiane e straniere come l’ Orchestra A.GI.MUS (Italia) , “Accademia di Tirana” (Albania), “ Orchestra dell’Accademia Musicale Pescarese l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari ecc.. Affianca all’attività concertistica , un’intensa attività didattica ,ha tenuto corsi di Perfezionamento Pianistico presso l’Accademia Hindemith di Bluney (Svizzera) ed in Italia presso il XXVII Corso di Interpretazione Musicale Città di Norcia; è chiamato a far parte di giurie di concorsi pianistici in Italia ed all’estero.   Ultimamente di lui la critica si esprime così “ L’interprete mette in luce una grande cantabilità e disinvoltura esecutiva poggiante su una solida tecnica e un tocco assai sciolto…. Grande prova sia di comunicabilità che di impeto e bellezza timbrica….”-Eco di Bergamo- . Insegna Pianoforte Principale presso il conservatorio “Niccolò Piccinni “ di Bari.

Mostra tutto il testo Nascondi