Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Borsa del Turismo Archeologico a Paestum, Positanonews ci sarà

Borsa del Turismo Archeologico a Paestum, Positanonews ci sarà Un appuntamento imperdibile per archeologi, studiosi, tour operator, viaggiatori e appassionati. Un’occasione di confronto, studio, scambio e promozione: la Borsa mediterranea del Turismo archeologico numero 25 si svolgerà a Paestum, dal 15 al 18 novembre, tra l’area archeologica e il Savoy Beach Hotel.

1:01

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione5 minuti fa

2:07

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione7 minuti fa

0:51

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione9 minuti fa

3:00

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione10 minuti fa

2:12

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione12 minuti fa

3:09

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione14 minuti fa

3:08

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione18 minuti fa

4:59

Paestum. XXI BMTA 2018

Nessuna visualizzazione

La Bmta, promossa e sostenuta da Regione, Città di Capaccio Paestum, Pae, e ideata e organizzata dalla Leader, con la direzione di Ugo Picarelli, si avvarrà anche quest’anno della collaborazione di partner prestigiosi come Unesco e United Nations’ World Tourism Organization. Ospiterà circa cento espositori tra cui 20 provenienti da paesi esteri (Albania, Azerbaigian, Cambogia, Croazia, Ecuador, Estonia, Etiopia, Georgia, Giordania, Grecia, Israele, Mongolia, Montenegro, Perù, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Tunisia, Turchia, Uzbekista). Tra gli stand dell’Italia saranno presenti Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Sicilia. E ancora Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna.
Anche quest’anno conferma la sua prestigiosa presenza il Mibac, mentre per la prima volta parteciperà Roma Capitale. Come nelle passate edizioni uno spazio del salone espositivo sarà dedicato alla città di Palmira con una serie di appuntamenti. In particolare il 16 novembre verrà suggellato il gemellaggio tra Paestum e Palmira e si terrà la quarta edizione dell’International Archaeological Discovery Award Khaled Al-Asaad, la consegna del premio alla scoperta archeologica più significativa del 2017. Evento di punta il ventennale dell’iscrizione nelle liste Unesco di Paestum e Troia. «La Bmta quest’anno assume un valore ancora più pregnante perché celebreremo il ventesimo anniversario dell’iscrizione dell’area archeologica di Paestum nella lista Unesco. – commenta il sindaco di Capaccio Paestum Franco Palumbo – Sarà una Bmta rinnovata, che viaggia verso quel turismo 4.0 per far sì che determinate attività di valorizzazione delle nostre straordinarie bellezze vengano seguite con stand tematici e con il coinvolgimento dei più giovani e degli stakeholders del territorio». Come da tradizione consolidata sono in programma l’incontro con i buyer esteri selezionati dall’Enit e nazionali dell’Aidit, dialoghi con protagonisti, archeoincontri, presentazione di progetti, iniziative culturali, editoriali e multimediali, archeostartup su nuove imprese culturali e progetti innovativi nelle attività archeologiche, archeoexperience con i laboratori di archeologia sperimentale, per rivivere le antiche tecniche utilizzate per creare gli oggetti adoperati dai nostri antenati, archeolavoro, orientamento post diploma e post laurea con presentazione dell’offerta formativa a cura di università, presentazione delle figure professionali e incontri con i protagonisti dedicati a scuole e università. E ancora archeoteatro. archeovirtual, mostre e workshop dedicati all’archeologia virtuale.
In programma anche il premio Paestum Archeologia, da quest’anno dedicato a Mario Napoli, che viene assegnato a quanti contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla promozione del turismo archeologico e al dialogo interculturale. Inoltre, in occasione della Borsa, il museo di Paestum riapre le porte dei depositi con l’iniziativa «Dal buio alla luce», visite guidate in italiano e in inglese. «Nell’elaborazione del percorso – dichiara il direttore del Parco Archeologico Gabriel Zuchtriegel – ci siamo ispirati alle visite dietro le quinte che offrono molti teatri in tutto il mondo. Anche il nostro obiettivo è quello di far vedere l’archeologia dietro le quinte».

Mostra tutto il testo Nascondi