Quantcast

BMTA 2021. La Costiera Amalfitana afferma la valenza archeologica

La costa Amalfitana con Positano e Amalfi alla Borsa Internazionale del Turismo archeologico 2021 consacra la valenza archeologica del territorio con la presenza di ben due stand all’interno del padiglione del Ministero dei Beni Culturali e le relazioni di presentazioni deu sindaci Giuseppe Guida e Daniele Milano, accompagnati dalla soprintendente Pacifico e dalla responsabile dei restauri.

E’ stato veramente emozionante all’ingresso dell’ex tabacchificio Cafasso di Paestum, sede della Borsa per gran parte degli eventi, trovarsi di fronte immediatamente e prospetticamente favorevole, lo stand vetrina, con i reperti di Positano, costituiti da parti di intonaco affrescato e di Amafi , con anfore , donate dal sig Addabbo, al nascente museo negli Arsenali di Amalfi. Ma ancora più incisiva è stato ascoltare le rispettive relazioni ai microfoni della sala conferenze sempre del Ministero dei Beni Culturali, una immagine che sentenzia l’entrata alla grande nel mondo archeologico e culturale della costiera. Con grande entusiasmo i signori sindaci hanno rilasciato cortese intervista agli inviati di Positanonew , presenti sul posto. Addirittura , il cavallino sul cornicione, parte di affresco del MAR, è stato adottato come icona della Borsa , facendolo imperversare dappertutto e ovunque, sulle brochure , nei manifesti , e in ogni luogo.

Mostra tutto il testo Nascondi
Translate »