Quantcast
Il Centro Cultural Correios RJ presenta la mostra personale \"DOIS\" dell\'artista Rosane Franco a cura di Patricia Toscano

Il Centro Cultural Correios RJ presenta la mostra personale “DOIS” dell’artista Rosane Franco a cura di Patricia Toscano

26/08 » 09/10/21

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 12:00h - Fine ore 19:00h

In un universo di paradossale caos poetico, Rosane Franco emerge in opere dense e d’impatto.

L’artista Rosane Franco presenta la mostra ‘DOIS’, la sua nuova mostra personale curata da Patricia Toscano, che sarà allestita dal 26 agosto al 9 ottobre 2021, al Centro Cultural Correios Rio de Janeiro.

In questa mostra l’artista presenta un corpus di opere realizzate nel suo studio a Rio e occupa lo spazio espositivo con installazioni, dipinti di medio e grande formato e una costellazione pittorica di piccolo e micro formato. L’opera ci invita a riflettere sul ‘DUE’ come segno nella nostra vita. Propone con la sua poetica forse un leitmotiv borghese e in questa ipotetica deviazione letteraria, anche doppio/dubbio/dualismo, i punti di vista e le percezioni di chi, come un grido di silenzio e di caos, osserva e assorbe il suono nella cadenza di le sue opere sono condotte. .

Come Chaos, ‘TWO’ è il risultato della forza di disaggregazione in opposizione alla forza gregaria, i due poteri primordiali che hanno dato origine all’universo poetico di Rosane Franco, la cui divinizzazione pittorica, stufo delle sue opere, creano una nuova atmosfera . Una sfida che ci permette di viaggiare attraverso una spedizione di intuizioni filosofiche in un filone riflessivo che attraversa immersioni psicoanalitiche ossigenate da sprazzi poetici letterari.

Nel suo lavoro l’artista rafforza i percorsi della pittura, la sua importanza e attualità in una vorace produzione di desiderio sperimentale, i cui stimoli provengono direttamente dagli scenari della vita quotidiana. E lo fa senza sottigliezze, porta potenza, contrasti contemporanei e partecipa ai tempi rudimentali della materia, delle astrazioni e delle figurazioni senza lacune. I contorni e le pennellate gestuali sono note di decisioni forti. Che siano pieni di colori o assenti, negli accumuli o negli abbandoni, nelle presenze e nelle assenze poco importa, l’impatto avviene nella cattura all’interno del corpo pittorico.

“L’artista crea ipotesi le cui astrazioni e figurazioni scaturiscono dall’estasi del suo godimento gestuale. Prendendo l’intangibilità alla materia, le reticenze poetiche di Rosane Franco si situano in uno spazio aperto e imponderabile, tenendo conto che questa esisterà solo in un dialogo con il distinto. La produzione di energia visiva e plastica creata nei suoi dipinti è un luogo sperimentale di innegabile fisicità. Testa-schermo-mano-corpo-anima-gioia, passione pulsante irrequieta e indomabile in ciò che ci aggancia, ci porta. L’artista ci conduce, con il suo lavoro, in un’avventura selvaggia e coinvolgente attraverso ogni aspetto creativo della sua produzione plastica intensa e impressionante. afferma Patricia Toscano, curatrice e critica d’arte, specializzata nel connettere gli ecosistemi di arte, tecnologia e innovazione.

L’ingresso alla mostra è gratuito e aperto dal martedì al sabato, dalle 12:00 alle 19:00, seguendo tutti i protocolli di igiene, sicurezza e prevenzione COVID19.

SULL’ARTISTA

Rosane Franco è un’artista visiva, nata a Macaé/RJ, vive e lavora tra Lisbona e Rio de Janeiro. Diplomato presso la Scuola di Arti Visive Parque Lage di Rio de Janeiro e Ar.Co – Centro di Arte e Comunicazione di Lisbona e SNBA di Lisbona. Ha tenuto mostre in diversi paesi come Brasile, Portogallo e Francia, tra cui si segnalano: Fuzuê” – Largo das Artes – RJ nel 2011; Masks and Faces di Rosane Franco” – Espaço Ipiranga – Macaé, RJ e RAF – EDF Eletrecité de Francia – Macaé, RJ nel 2012; Neo-Contemporâneo – Galleria TAC – RJ e Neo – Galpão TAC – RJ nel 2013; RAF” – EDF Eletrecité de France – Rio de Janeiro, RJ nel 2014 e Dsix – La Galerie – Francia nel 2014; Mais+ – Espaço 00 – RJ nel 2014; Variazioni – La Galerie – Francia; Taglia P – Galeria Trópica – RJ nel 2016 ; Interlignes – La Galerie – Francia nel 2016; Trez – Galeria Trópica – RJ nel 2015; Variations – La Galerie – Francia nel 2015 e Antigo Xabregas – Lisbona nel 2019; Durante la sua carriera artistica, ha esposto in fiere, saloni, gallerie e istituzioni d’arte Le sue opere fanno parte di importanti collezioni in Brasile e all’estero.

SUL CURATORE

Patricia Toscano è curatrice, critica e art advisor. Scrive e ha pubblicato testi, svolge consulenze, progetti e mostre. Fondatore di CRIO.ART | #artplatform, uno stratega specializzato nel connettere gli ecosistemi di arte, tecnologia e innovazione, con competenze in economia creativa, antropologia dei consumatori, ricerca e analisi di trend dirompenti, market intelligence, trasformazione digitale, blockchain e crypto art. Laureato in Design con un diploma post-laurea in curatela e critica d’arte presso l’Istituto di Ricerca Universitaria di Rio de Janeiro (IUPERJ) e EAV Escola de Artes Visuais do Parque Lage; specializzazione in Design Thinking and Technology; Imprenditorialità e Innovazione; MBA in Ecommerce e Pianificazione strategica e Project Management e nuovi modelli di business digitali. Nel 2014 è stato premiato da Shell Live Wire con il riconoscimento UNESCO e UBI Index. Riconosciuto anche come uno dei TOP10 tra i 100 promettenti progetti e modelli di business dal Movimento 100 Open Startups Innovation e da Rio Criativo | Startup Rio della Segreteria per la Scienza, Tecnologia e Innovazione del Governo di Stato e il programma Inovativa Brasil del Ministero dell’Economia dal 2015 al 2017.
In arte, ha studiato filosofia, psicoanalisi, critica e storia dell’arte e la sua formazione è stata con maestri rinomati come Paulo Sérgio Duarte, Fernando Cocchiarale, Anna Bella Geiger e Max Perlingeiro.

Nel corso della sua traiettoria, ha realizzato più di 40 progetti e attività strategiche ibride in Brasile e all’estero con vari artisti, gallerie, istituzioni e organizzazioni nella sfera pubblica e privata, come: Segretario della Cultura dello Stato di Rio de Janeiro, Dipartimento della Cultura municipale, Museo e Centro Culturale Correios, Ministeri delle Comunicazioni del Governo Federale, Casa de Cultura Laura Alvim, Midrash, Petrobras, Bradesco, SulAmerica, Sebrae, Redetec, W/Brasil, F/Nazca, Thales Group, Bioargo Group, Actelion, Alupar, Claro, Skol, Nike, Itaú, Pampers, Globo, Merk, Agência Nacional, Abdan, tra gli altri. I suoi lavori e realizzazioni più recenti in mostre personali e collettive, aste e progetti artistici tra il 2017/2020: ‘Contrapontos’ – SV Gallery NY e SP; ‘Oriental Brush’ – Centro Culturale Correios RJ; ‘L’Arte il sensu dela vitta’ – Museu Correios Brasília; ‘Astrattismo Geometrico Assoluto’ – Circolo Italo-Brasiliano/Ambasciata e Consolato d’Italia SC; ‘O Negócios da Alma’ – Centro Culturale Correios RJ; ‘Intersections Poéticas’ – a cura insieme a Fernando Cocchiarale e partecipazione di Anna Bella Geiger come artista ospite, al Pier Mauá; ‘Diversità e Contaminazione’ – Centro Cultural Correios RJ; asta “L’arte che ci unisce”; progetto “Foto Pro Rio”; ‘Vestígios’ e ‘Parábolas Visuais’ – Centro Cultural Correios RJ.

SULLO SPAZIO

Il Centro Culturale Correios Rio de Janeiro si trova in Rua Visconde de Itaboraí, 20, nel centro della città. Integra il Corridoio Culturale, avendo come vicini la Casa França Brasil, accanto, e il Centro Culturale Banco do Brasil, di fronte.
L’edificio fu inaugurato nel 1922. Le linee architettoniche della facciata, in stile eclettico, caratterizzano l’edificio di inizio secolo, costruito per ospitare una scuola del Lloyd Brasileiro. Ma ciò non avvenne e l’edificio fu utilizzato, per più di 50 anni, per il funzionamento delle unità amministrative e operative delle Poste. Negli anni ’80 la struttura è stata disattivata per lavori di ristrutturazione, venendo riaperta il 2 giugno 1992, parzialmente restaurata, per accogliere la “Mostra Ecologica 92”, evento che fa parte del calendario della Conferenza delle Nazioni Unite sull’Ambiente – RIO 92 .
Da allora, il Centro Culturale Correios ha segnato la presenza dell’istituzione in città promuovendo eventi in vari settori, come teatro, video, musica, arti plastiche, cinema e altre attività volte a integrare la popolazione di Rio con varie forme di espressione artistica .
Le sue strutture, adatte a realizzare un programma diversificato, occupano interamente i 3.480 m2 dell’area dell’edificio. Il Centro Culturale Correios Rio de Janeiro ha tre piani collegati da un ascensore, anch’esso di inizio secolo, da cui si può avere una vista panoramica di tutto l’ambiente interno. Al piano terra si trova il Teatro con 320 m² e una capacità di 200 persone. Sempre al piano terra è presente una Pinacoteca per piccole mostre. Al secondo e terzo piano si trovano dieci sale espositive, con infrastrutture e illuminazione adatte a grandi eventi.
Il Centro Culturale Correios dispone anche di un Bistro, aperto durante le ore di eventi. Praça dos Correios – un’area di circa 1.300 m² all’aperto, con superficie d’acqua e supporto di un guscio acustico, che può ricevere un vasto pubblico per eventi all’aperto.
Il sito riceve una media annua di 400mila visitatori e promuove circa 50 eventi, con svariate attrattive di teatro, musica, danza, cinema e video, oltre a mostre di vario genere.

Servizio

DUE
Artista: Rosane Franco
A cura di: Patricia Toscano
Periodo: dal 26/08 al 09/10/2021
Orari di apertura: dal martedì al sabato, dalle 12:00 alle 19:00, seguendo tutti i protocolli di igiene, sicurezza e prevenzione COVID19.
Luogo: Centro Culturale Correios Rio de Janeiro
Indirizzo: Rua Visconde de Itaboraí, 20 – Centro – Rio de Janeiro
Come arrivare: Metropolitana (fermata Uruguaiana, uscita verso Rua da Alfândega); autobus (scendi nei punti vicino a Rua Primeiro de Março, Praça XV o Candelária); traghetti (Terminal Praça XV); VLT (scendere ad Av. Rio Branco/Uruguaiana o Praça XV); treno (scendere alla Stazione Centrale e prendere la VLT per AV. Rio Branco/Uruguaiana).•
Accessibilità: L’unità è accessibile alle persone con sedia a rotelle e limita il numero di visitatori, al fine di evitare l’affollamento. In loco è obbligatorio l’uso delle mascherine.
Entrata Libera
Classificazione libera
Contatto posizione: 21 2253-1580
E-mail: centroculturalrj@correios.com.br
Contatto sull’artista, le opere e la mostra: 21 2018-5570 / 99964-1932 (Te/Cel/WhatsApp)
Sito Web: https://rosanefranco.com.br
Supporto: Centro Culturale Correios, Ministero della Scienza, Tecnologia, Innovazioni e Comunicazioni e Governo Federale

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Translate »