Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News
Non modificare album

INTERSCAMBIO CULTURALE CON LE UNIVERSITA’ DI VIENNA E SALISBURGO

27/10 » 04/11/18

EVENTO GRATUITO
:

Attenzione l'evento è già trascorso

Meeting d’interscambio culturale
con VSIG – IMAREAL – CCSA

Costiera Amalfitana
27 ottobre – 3 novembre

Articolo aggiornato dagli inviati di Positanonews e Positanonewstv, con interviste , video e foto

https://www.facebook.com/lucio.esposito.7/media_set?set=a.10217006107893755&type=3&uploaded=55

L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Sara Ciocio, persone che sorridono, persone sedute e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 7 persone, persone che sorridono, spazio al chiuso

VSIG e IMAREAL, associate rispettivamente all’Università di Vienna e di Krems-Salisburgo, sono Istituti austriaci attivi per lo sviluppo della ricerca nel campo della storia interculturale e in quella del Medioevo e dell’Epoca Moderna.
A seguito di accordi intercorsi con il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, una rappresentativa delegazione di Dirigenti, Soci e Simpatizzanti dei due Istituti effettuerà viaggi di studio in Costiera Amalfitana, dal prossimo 27 ottobre al 3 novembre e successivamente nel marzo 2019, per l’avvio di proficui interscambi culturali interdisciplinari con promettenti implicazioni promozionali anche sul piano socio-economico.
Vienna, com‘è noto, è una delle principali Capitali europee della cultura, dell’arte e della musica. La vicina Valle di Wachau, bagnata dal Danubio, è costellata da tipici insediamenti sparsi che continuano‚ quasi in dissolvenza, la imponente trama di monumenti e beni ambientali e naturali, che ne integra il tessuto, impreziosendone l’immagine internazionale.
Uno dei maggiori poli di questa straordinaria rete è la cittadina di Krems, la quale, vantando emergenze di grande interesse storico e architettonico, richiama, sia per il contesto orografico, sia per la tipicità del costruito urbano, le specificità del nostro territorio.
Come i nostri prodotti defluivano dalla Baia di Amalfi nel Golfo di Salerno per raggiungere svariati porti del Mediterraneo, così dal bacino di Krems la rete commerciale di Wachau si estendeva verso numerosi scali fluviali austriaci favorendone la floridezza economica.
Il modello insediativo chiarisce, per le sue analogie, le fondamentali motivazioni alla base della scelta di Krems, assimilabile ai giorni nostri – secondo il giudizio dei nostri interlocutori – ad una sorta di “Salerno di Wachau“, quale porto di smistamento delle merci dell’hinterland.
L‘ameno paesaggio terrazzato richiama molto da vicino i verdi panorami agrari delle basse colline della Costa di Amalfi digradanti sul mare e viene convintamente e bilateralmente proposto per un gemellaggio di grande interesse culturale motivato, tra l’altro, dalla rinnovata attenzione posta dalla “International Terraced Landscape Alliance“ e dal MiPAAAFT alle problematiche della loro irrinunciabile conservazione. Per molti aspetti, affine si presenta l’enocoltura dei due siti – ubicati pittorescamente lungo i declivi popolati da rigogliosi alberi da frutto e fitti vigneti.
I calici che contengono i vini prodotti, potrebbero nel 2020 – anno in cui è stato proposto un viaggio di Amalfitani a Vienna, Krems e alla Wachau – idealmente accostarsi su una tavola imbandita di specialità gastronomiche sia locali, sia provenienti della Costa d’Amalfi, per un brindisi interculturale che vedrebbe rinsaldato il clima di amicizia di cui è permeato questo primo importante incontro amalfitano.
Altre immancabili occasioni di interscambio, basate su percorsi culturali di comune interesse, potranno aprire nuovi ambìti orizzonti.

Programma
27 ottobre, sabato
ore 19.00 – Biblioteca Comunale di Amalfi

Meeting dell’accoglienza presso il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, presentazione degli Istituti partner, illustrazione dei contenuti e degli obiettivi dell’interscambio

28 ottobre, domenica
ore 9.00
Amalfi, da Piazza Duomo risalendo il Canneto. Sopravvivenze storiche e artistiche del Medioevo: la Via dei Pastai e la Ruga Nova Mercatorum, topografia e toponimi, a cura di Michele Amendola

ore 15.30
Atrani, da S. Maria Maddalena, per scalinate e vicoli verso il SS. Salvatore de‘ Birecto e la Via Nova alla volta del quartiere Capo di Croce di Amalfi, a cura di Michele Amendola e Giuseppe Gargano

29 ottobre, lunedì
ore 9.00
Amalfi fra produzione e incanto. La Valle dei Mulini e il Museo della Carta, a cura di Giuseppe Gargano

ore 18.00
Biblioteca Comunale di Amalfi – Incontro – dibattito sul tema Terrazzamenti tra storia e arte: paesaggio, strutture, pratiche agricole, prodotti, biodiversità – elementi descrittivi dei contesti culturali dell’interscambio

I Sessione
Indirizzi di saluto dell’Amministrazione Comunale di Amalfi

Vincenzo SEBASTIANO
Muri a secco e architetture rurali della Costa d’Amalfi

Pietro SANTORIELLO
Trasformazioni del panorama agrario dai ‘tavolari‘ della Badia di Cava

Giovanni CAMELIA
Archetipi mediterranei dei paesaggisti austriaci

30 ottobre, martedì
ore 9.00

Ravello-Scala: le suggestioni della storia, della musica e della cinematografia. Dal Giardino di Klingsor alla Cripta del duomo di Scala, a cura di Maria Carla Sorrentino

1 novembre, giovedì
ore 9.00
Piazza Flavio Gioia Escursione in pullman riservato a Paestum (Valle dei Templi e Museo Archeologico) e ad Agropoli (Antico Porto e Borgo medievale con il Castello Aragonese)

2 novembre, venerdì
ore 15.30
Biblioteca Comunale di Amalfi – Incontro – dibattito sul tema Terrazzamenti tra storia e arte: paesaggio, strutture, pratiche agricole, prodotti, biodiversità – elementi descrittivi dei contesti culturali dell’interscambio

II Sessione

Coordina
Giovanni CAMELIA

Gioacchino DI MARTINO
Agricoltura a terrazzamenti amalfitani: il contributo del Centro di Cultura e Storia Amalfitana alla preservazione del paesaggio agrario

Giuseppe VITOLO
Il patrimonio immateriale delle comunità contadine: una pubblicazione sugli usi, linguaggi e mestieri in Costa d’Amalfi

John MORRISSEY
I terrazzamenti di Krems e le analogie con il paesaggio amalfitano: le prospettive culturali dell’interscambio CCSA/VSIG-IMAREAL nel biennio 2019-2020

Dibattito e conclusioni di:
Andrea FERRAIOLI

L'immagine può contenere: una o più persone, testo e spazio all'aperto

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!