Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Una ONG internazionale invia una dichiarazione contro la guerra a 192 paesi per ripristinare la pace in Ucraina

Una ONG internazionale invia una dichiarazione contro la guerra a 192 paesi per ripristinare la pace in Ucraina

Molte parti della società globale stanno reagendo all’invasione militare della Russia in Ucraina, denunciando la decisione del presidente russo Putin di un attacco devastante e l’occupazione del territorio ucraino.

Durante la sua presidenza, Putin ha usato il potere militare per invadere e controllare un territorio straniero tra cui l’Ossezia del Sud, la Crimea dell’Ucraina, e ora parti del nord, dell’est e del sud dell’Ucraina, che hanno sfidato la sicurezza e la stabilità globale.

Il 28, Heavenly Culture, World Peace, Restoration of Light (HWPL), una ONG internazionale con sede in Corea del Sud affiliata all’ECOSOC delle Nazioni Unite e al governo metropolitano di Seoul, ha fatto una dichiarazione per sostenere una cooperazione globale per la pace.

Intitolata “Statement by Heavenly Culture, World Peace, Restoration of Light (HWPL) Regarding Russia and Ukraine”, chiede che la Russia ritiri tutti i militari nel proprio territorio, che la comunità internazionale protegga e accolga i rifugiati e che la gioventù mondiale si unisca per un movimento contro la guerra e per la pace.

“L’aggressione militare contro uno stato sovrano non può essere una soluzione a nessun problema, e i pericoli di tale guerra e conflitto violento colpiscono più duramente i cittadini innocenti, comprese le donne, i giovani e i bambini. … la Russia deve ritirare le sue forze nel suo paese … (e noi) chiediamo a tutte le nazioni di dimostrare il loro amore per l’umanità offrendo aiuto ai rifugiati”.

HWPL ha cercato di costruire una rete globale per la pace costruendo la solidarietà tra i leader e i rappresentanti della politica, della religione, dei giovani, delle donne e dei media nel mondo. Scritte da 580.000 cittadini in tutto il mondo, HWPL nel 2018 ha inviato “lettere di pace” sollecitando i capi di stato di 192 paesi per chiedere la loro partecipazione alla cooperazione per la pace.

Il 26 febbraio, la Casa Bianca ha annunciato attraverso un comunicato che la Commissione europea, la Francia, la Germania, l’Italia, il Regno Unito, il Canada e gli Stati Uniti collaboreranno per eseguire una sanzione economica per escludere la Russia dal sistema finanziario internazionale rimuovendo alcune banche russe selezionate dallo SWIFT.

Le forze ucraine stanno attualmente resistendo contro l’esercito russo con una difesa efficace e le proteste contro la guerra e le voci a sostegno dell’Ucraina attraverso i social media diventano più diffuse in tutto il mondo.

Una ONG internazionale invia una dichiarazione contro la guerra a 192 paesi per ripristinare la pace in Ucraina

Più informazioni su

Commenti

Translate »