Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Da Terna investimenti in Campania per 536 milioni di euro in cinque anni

Nel “Piano strategico 2019-2023” prevista la demolizione di oltre 75 chilometri di vecchie linee elettriche e importanti ricadute occupazionali:circa 130 imprese e 570 lavoratori coinvolti.

Ammontano a 536 milioni di euro gli investimenti che Terna sosterrà in Campania nei prossimi 5 anni, per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica nella regione.È quanto emerge dal “Piano strategico 2019-2023”, presentato a Milano.

“La Campania si conferma una regione prioritaria per Terna. Il Piano Strategico per i prossimi 5 anni prevede investimenti per una rete elettrica sempre più sicura, resiliente e sostenibile in grado di rispondere ai cambiamenti che la transizione elettrica in atto richiede”, ha spiegato l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, che ha aggiunto: “Un impegno importante che porteremo avanti proseguendo nel percorso già intrapreso di dialogo e confronto costante con le comunità locali e il territorio”.

Un terzo degli investimenti previsti sarà destinato alla sicurezza e al rinnovo degli asset esistenti. Saranno 75 i chilometri di vecchie linee demoliti e 36 quelli che saranno realizzati con cavo interrato.

Positive anche le ricadute occupazionali, con il coinvolgimento di circa 130 imprese, 65 tra professionisti e studi tecnici e 570 fra operai e tecnici.

Tra le principali opere previste dal Piano:l’elettrodotto 380 kV Bisaccia-Deliceto, un’opera che garantirà la sicurezza e la qualità dell’alimentazione elettrica nell’Italia centro-meridionale; l’ammodernamento della rete elettrica di Napoli; il collegamento Sorrento-Capri e il riassetto della Penisola Sorrentina, intervento che migliorerà l’affidabilità della rete di trasmissione e di alimentazione dell’area, servita attualmente da una rete elettrica risalente agli anni ’60.

Terna in Campaniagestisce circa 3.680 km di linee elettriche in alta e altissima tensione e60 stazioni elettriche e può contare sull’impegno di 273 personeimpegnate quotidianamente nello sviluppo e nella manutenzione della rete elettrica regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.