Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Da Terna investimenti in Campania per 506 milioni di euro in cinque anni

Nel “Piano strategico 2018-2022” prevista la demolizione di oltre 40 chilometri di vecchie linee elettriche e importanti ricadute occupazionali: più di 100 imprese e 500 lavoratori coinvolti

Ammontano a 506 milioni di euro gli investimenti che Terna sosterrà in Campania nei prossimi 5 anni, per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica nella regione. È quanto emerge dal Piano strategico 2018-2022”, presentato a Milano.

 

“Dei 5,3 miliardi di euro di investimenti che abbiamo presentato al mercato, circa il 60% è concentrato nel Centro-Sud. Il Sud è importante perché abbiamo delle aree in cui dobbiamo rafforzare la nostra presenza per gestire e sfruttare al meglio le risorse rinnovabili che sono concentrate soprattutto nel Mezzogiorno”, ha spiegato l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, che ha aggiunto: “Noi abbiamo il compito di utilizzare al meglio queste risorse e renderle disponibili anche in altre aree del Paese, dove abbiamo minor capacità di produzione”.

 

Il piano complessivo degli interventi, una volta realizzati, consentirà a cittadini e imprese campane di risparmiare circa 330 milioni di euro l’anno e produrrà numerosi benefici ambientali. Previsto, infatti, l’abbattimento di oltre 40 km di elettrodotti esistenti e la liberazione di circa 43.000 metri quadrati di territorio (pari a 6 campi da calcio), con una riduzione di CO2 in atmosfera di circa 2 milioni di tonnellate annue, equivalente alle emissioni di oltre 250mila vetture di media cilindrata.

Positive anche le ricadute occupazionali, con il coinvolgimento di oltre 100 imprese, 60 tra professionisti e studi tecnici e più di 500 lavoratori.

 

Tra le principali opere previste dal Piano, la razionalizzazione della rete elettrica di Napoli; gli elettrodotti 380 kV Bisaccia-Deliceto e Montecorvino-Avellino, oltre al riassetto della rete nella penisola Sorrentina per potenziare e rendere più green l’offerta di energia elettrica in aree a forte vocazione turistica.

Terna ha ribadito la volontà di procedere, nella concertazione e realizzazione delle proprie infrastrutture, con un approccio di dialogo e confronto con le istituzioni locali e con tutti i cittadini.

 

Si rafforzerà quindi la presenza in Campania di Terna che attualmente gestisce circa 3.600 km di linee elettriche in alta e altissima tensione e 54 stazioni elettriche e può contare sull’impegno di 255 persone che dialogano costantemente con le comunità, garantendo 24 ore su 24 il funzionamento della rete elettrica.

In collaborazione con la Redazione di Adnkronos.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.