Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Strabismo: cos’è e come si cura

Lo strabismo è un disturbo correlato alla deviazione degli occhi dal loro asse naturale. I nostri occhi funzionano all’unisono e sono gestiti da un complesso sistema di muscoli, che permette questo tipo di movimento; questo permette una perfetta visione binoculare: i due occhi vedono la medesima immagine. Alcuni soggetti, a volte già alla nascita, mostrano una ridotta capacità motoria della muscolatura oculare; in vari casi la muscolatura è compromessa solo da un lato, quindi un occhio si muove in modo anomalo rispetto all’altro, che invecesegue correttamente lo spostarsi dello sguardo.

Quando si diagnostica lo strabismo
Nella gran parte dei casi lo strabismo si manifesta già nei primi anni di vita; questo perché è spesso correlato a difetti congeniti: il bambino nasce con problematiche correlate a difetti visivi o alla muscolatura di uno o di entrambi gli occhi, o ancora al sistema nervoso, che di fatto gestisce i due occhi. Se ritieni che tuo figlio manifesti una condizione di questo genere approfondisci lo strabismo, le sue cause e le terapie oggi disponibili. Anche perché una diagnosi precoce consente di avere maggiori probabilità di ridurre il problema in modo sostanziale. Quindi, nella maggior parte dei casi sono le prime visite oculistiche cui si sottopone il bambino a permettere la diagnosi di strabismo; capita anche che sia già il pediatra a notare la mancata convergenza degli occhi, già nel corso dei primi mesi. Lo strabismo però può presentarsi anche in una adulto, in modo progressivo o improvviso. In questi casi è solitamente correlato a patologie non necessariamente di ambito oculistico.

Le forme dello strabismo
Visto che le cause dello strabismo sono varie, e che si tratta di un problema che può degenerare, sono possibili diverse forme distrabismo. Il più classico e noto è anche lo strabismo più grave, che si manifesta con una completa divergenza degli occhi, che non si muovono all’unisono e hanno un allineamento discordante. Ci sono casi in cui lo strabismo è correlato a diplopia: il soggetto vede le immagini sdoppiate. In vari casi invece lo strabismo è correlato all’ambliopia: uno dei due occhi si sviluppa meno dell’altro; questa è anche nota come sindrome dell’occhio pigro.

Le cause dello strabismo
Sono numerose le cause dello strabismo, considerando anche che il disturbo si può presentare sia in tenera età, sia negli adulti. Nei bambini spesso la principale causa dello strabismo è ereditaria: chi ha un parente stretto affetto da strabismo ha maggiori probabilità di nascere con questo problema, o di svilupparlo nei primi anni di vita. Nei bambini in cui lo strabismo si manifesta nel corso dei primi anni il problema può essere correlato a un difetto visivo dell’occhio che mostra la deviazione dall’asse; il cervello sposta l’occhio lateralmente nel tentativo di migliorare la messa a fuoco. Lo stesso avviene con la sindrome dell’occhio pigro. Alcuni soggetti manifestano lo strabismo in tenera età a causa di paralisi cerebrale durante il parto, sindrome di Down o altre patologie congenite. Negli adulti lo strabismo può essere correlato a traumi, ma anche a specifiche patologie, in alcuni casi di tipo neurologico.

Più informazioni su

Commenti

Translate »