Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Spese carburante: la tracciabilità decreta il successo delle carte Soldo

Le attuali disposizioni sulla deducibilità e detraibilità ai fini Iva delle spese di benzina, metano e GPL prevedono che tutte le transazioni avvengano esclusivamente con strumenti di pagamento tracciabili e che l’esercente, in contemporanea, rilasci all’azienda la fattura elettronica.  In fase di rendicontazione, poi, ogni fattura dovrà essere abbinata alla transazione corrispondente.

Nello specifico, per quello che riguarda i metodi di pagamento, a partire dall’1 gennaio 2019, le aziende e i liberi professionisti possono scegliere anche le carte carburante, optando per soluzioni monomarca, multimarca oppure universali.

A questo proposito, la proposta Soldo ha avuto un successo immediato: la sua carta carburante per pagamento tracciabile ha dimostrato di far parte di un sistema innovativo, in grado di agevolare la contabilità delle piccole e delle grandi imprese.

L’innovazione portata da Soldo

Il sistema di carte carburante formulato da Soldo, infatti, consente di generare un documento di riepilogo che tiene traccia di tutte le fatture. Sul report vengono indicate in maniera dettagliata le stazioni di rifornimento presso le quali sono avvenute le transazioni, la data e l’importo versato in fase di pagamento, il numero di targa del veicolo, la carta Soldo utilizzata e l’aliquota di detrazione ai fini Iva per ogni spesa.

Si tratta di un documento fiscalmente valido, che facilita la contabilizzazione degli importi, soprattutto nel momento in cui un’azienda abbia a disposizione un ampio numero di veicoli. In ogni caso, tutti i dati delle transazioni sono sempre consultabili comodamente online e, all’occorrenza, possono essere esportate o inviate nei più comuni formati digitali.

Le carte carburante Soldo, inoltre, possono essere rinominate con estrema facilità per controllare e catalogare ogni rifornimento. È possibile associarle al nome dell’utilizzatore o al veicolo, modificando, al variare delle necessità, ogni genere di intestazione. Questa opzione, unita alla tracciabilità di cui gode ogni carta, consente all’amministratore di osservare da remoto tutte le transazioni in tempo reale, con un evidente beneficio che si riflette sulle diverse operazioni di controllo.

I motivi del successo di Soldo

Le carte carburante Soldo hanno dimostrato di avere numerosi vantaggi rispetto alle soluzioni monomarca e multimarca. Non essendo collegate a un brand, possono essere utilizzate presso qualsiasi stazione di servizio, consentendo di approfittare delle oscillazioni di prezzo che interessano, di volta in volta, i differenti punti di rifornimento.

In aggiunta, per ottenerle non serve presentare alcun documento attestante la situazione finanziaria dell’azienda, né versare alcuna cauzione: basta semplicemente compilare un form disponibile online e indicare l’indirizzo presso il quale si preferisce riceverle.

Per di più, sono fortemente apprezzate dalle imprese anche le numerose possibilità di personalizzazione garantite. È possibile infatti definire, in qualsiasi momento, delle regole di utilizzo da applicare a ogni carta, stabilendo, ad esempio, il tetto massimo di spesa per ogni singola transazione.

Allo stesso tempo, si può anche scegliere di fissare un budget mensile, settimanale o giornaliero, da modificare comodamente secondo le necessità dell’azienda. E se le circostanze dovessero richiederlo, in ogni momento si può procedere al blocco e allo sblocco della carta, il tutto comodamente online e tramite un semplice click.

 

Queste operazioni possono essere effettuate anche da remoto, tramite app o web console, due strumenti che Soldo ha pensato per il tracciamento e la supervisione delle sue carte carburante.

Soldo: zero vincoli per i rifornimenti

Il sistema di Soldo non vincola l’azienda a un limite minimo o massimo di carte carburante richiedibili: a discrezione dell’amministratore, si può assegnare all’intero parco auto un’unica carta o, in alternativa, abbinare carte specifiche ai diversi veicoli.

Naturalmente, l’universalità delle carte carburante Soldo si riferisce anche al tipo di rifornimento effettuabile: possono essere utilizzate, infatti, sia per mezzi di trasporto a benzina, sia per automezzi a metano o a GPL, mantenendo intatte tutte le opzioni di controllo e personalizzazione.

In questo modo, sarà possibile effettuare in ogni occasione la spesa carburante più conveniente in termini economici per le casse dell’azienda, che potrà dunque pianificare un piano di risparmio per ottenere benefici a bilancio sul medio e lungo periodo.

Più informazioni su

Commenti

Translate »