Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Come scegliere, quando e come prenotare un tour Venezia di Very Viva Venice

Cosa bisogna sapere prima di prenotare un tour Venezia presso uno dei tanti tour operator della zona? E come scegliere percorsi e attrattive che fanno più al caso proprio? La città, va da sé, è una delle mete turistiche più quotate in Italia, sia da turisti italiani sia da turisti stranieri, e, proprio perché piena tutto l’anno, la si riesce ad apprezzare in tutto e per tutto solo con la giusta programmazione e se si sceglie prima di partire cosa si ha intenzione di visitare e cosa no.

 

Tutto quello che devi sapere sul tuo tour Venezia personalizzato

Per tornare alla domanda iniziale, prima di prenotare qualsiasi tour organizzato di Venezia bisognerebbe prendere in considerazione quanto tempo si ha a disposizione: non perché non ci siano proposte adatte anche ai viaggiatori da weekend o persino a chi si fermi in città solo per poche ore, quanto per potersi organizzare al meglio con spostamenti, mezzi di trasporto e in modo da sfruttare al meglio davvero ogni singolo minuto della propria permanenza in città. Utile da considerare è anche che alcune attrazioni e luoghi di interesse – soprattutto musei, palazzi, la Cattedrale per esempio – potrebbero richiedere dei tempi di attesa molto lunghi, dal momento che sono frequentati appunto da un gran numero di visitatori ogni giorno: i tour organizzati, in questo senso, permettono di saltare la fila e di non preoccuparsi di prenotazioni online e simili; un po’ di attesa, però, potrebbe essere fisiologica, proprio in considerazione di quanto questi posti siano affollati e soprattutto se ci si vuole soffermare a osservare dettagli e particolari. Soprattutto se oltre a Venezia si desidera vedere la Laguna e le sue isole, comunque, più che scegliere un tour Venezia si dovrebbe scegliere un tour Venezia e dintorni che comprenda, nella durata e nei costi, anche la visita di piccole perle come Murano e Burano per esempio.

 

Quanto alla seconda domanda, come scegliere gli itinerari organizzati migliori, del resto, la risposta non potrebbe che essere: a seconda delle proprie esigenze personali. Considerata la forte richiesta di percorsi di questo tipo, i diversi operatori hanno molto differenziato negli ultimi anni la propria offerta. Ci sono ora percorsi tematici che portano i visitatori alla scoperta della Venezia più misteriosa o della Venezia notturna, per esempio. E, ancora, tour dedicati alle coppie in fuga d’amore con tanto di giro romantico sulle tradizionali gondole e itinerari fotografici, sia per amatori sia per professionisti. Chi sia già stato in città e abbia già visto i grandi classici di Venezia potrebbe optare per un tour tra i luoghi più insoliti o alla scoperta delle tipicità eno-gastronomiche. La varietà, insomma, è tale che l’unico problema potrebbe essere essere indecisi tra le diverse proposte disponibili.

 

L’unico aspetto a cui fare attenzione è il prezzo: nella maggior parte dei casi non dovrebbe essere difficile trovare qualcosa che faccia per le proprie tasche e tra le possibilità più interessanti c’è quella di prenotare e pagare online, scegliendo i metodi che più si preferiscono; bisognerebbe accertarsi bene, però, in ogni caso di cosa è compreso e cosa no nella spesa finale per il tour.

Più informazioni su

Commenti

Translate »