Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Come scegliere l’assicurazione auto migliore

Le tariffe delle assicurazioni auto in Italia continuano a viaggiare su livelli molto più alti del resto dell’Europa, nonostante il calo fatto registrare nel corso degli ultimi anni. Se l’introduzione degli sconti legati alla scatola nera hanno permesso di alleviare il peso delle polizze a carico degli automobilisti, va comunque rimarcato come ancora oggi, in alcuni casi, dotarsi di una assicurazione di questo genere risulti un peso insostenibile per economie familiari compromesse da anni e anni di austerity e crisi economica.

Tanto da spingere un numero sempre crescente di consumatori a fare una scelta pericolosissima, ovvero quella di rinunciare ad assicurare l’autoveicolo, come denunciato da un rapporto di Asaps (Associazione amici sostenitori polizia stradale). Secondo il rapporto stilato dall’associazione, ammonterebbe addirittura a 5 milioni, il 13% del complesso), il numero di macchine non assicurate che circolerebbero sulle strade peninsulari. Una presenza inquietante, in quanto proprio a questa categoria vengono ascritti molti dei frequenti incidenti che vedono il conducente scappare via dopo l’evento.

Il problema posto da questa situazione è perciò quello di tariffe assicurative troppo alte, che non a caso molti consumatori cercano di abbattere, in qualche modo. Uno di quelli che si sta facendo largo nel corso degli ultimi anni è rappresentato dalle assicurazioni online. Di cosa si tratta?

Cosa sono le assicurazioni online

Le assicurazioni online sono in pratica quelle che offrono polizze telematiche, ovvero che vengono sottoscritte collegandosi ai siti Internet delle compagnie o informandosi su siti specializzati (vedi ad esempio la recensione di Genertel). Il vantaggio di questa modalità commerciale è abbastanza chiaro: si abbattono i costi derivanti dall’impiego di personale, permettendo all’utente di godere di tariffe più contenute rispetto a quelle che si possono spuntare nel settore tradizionale.

La grande crescita di cui è stato protagonista il settore nel corso degli ultimi anni è dovuto non solo a questa convenienza, ma anche al sempre maggior gradimento delle nuove tecnologie da parte dei consumatori. Un successo talmente evidente da spingere in pratica tutte le maggiori compagnie a dotarsi di una struttura commerciale online, dando così vita alla cosiddetta multicanalità.

Come scegliere la propria assicurazione online

Se solitamente l’assicurazione online è più conveniente rispetto a quella tradizionale, all’interno del comparto telematico è naturalmente scattata la corsa a cercare di conquistare quote di utenza sempre più rilevanti.
La concorrenza che si è scatenata può quindi essere sfruttata dai consumatori, a patto di mettere in campo una strategia adeguata. Tra gli accorgimenti da prendere in considerazione, ricordiamo in particolare:

1) il confronto tra più preventivi possibili. Molto spesso, di fronte alla prima offerta apparentemente conveniente, l’utente sospende la sua ricerca e sottoscrive la proposta ricevuta. Si tratta di un errore, in quanto successivamente si potrebbe venire a scoprire che le proposte di altre compagnie erano ancora più favorevoli. Lo si può invece scoprire prima, magari utilizzando uno dei comparatori che sono ormai una costante nel panorama assicurativo;

2) la ricerca delle promozioni che rappresentano uno dei modi delle compagnie per strappare clientela alla concorrenza. Una categoria in cui rientrano non soltanto gli eventuali sconti sulla polizza, ma anche i buoni per acquistare servizi e prodotti. Il caso classico è quello rappresentato dall’adesione all’installazione della scatola nera, ovvero il congegno che consente di capire lo stile di guida dell’utente, localizzare la macchina grazie al GPS e capire la dinamica di un eventuale incidente;

3) optare per l’assicurazione annuale. Come è noto, le compagnie offrono la possibilità di corrispondere il premio in due soluzioni, a distanza di sei mesi. Questa modalità di pagamento comporta però un aumento del premio da versare, anche se può in effetti rivelarsi utile per coloro che non abbiano grandi risorse finanziarie;

4) sfruttare la legge Bersani, ovvero la serie di norme introdotte con il decreto legge che tendeva ad incrementare la concorrenza, varato nel 2006. Alcune di queste norme sono proprio relative alle assicurazioni auto, ad esempio permettendo a chi decida di acquisire un secondo veicolo, si tratti di auto usata o nuova, di approfittare della classe di merito più vantaggiosa presente all’interno del suo nucleo familiare. Una possibilità che può essere sfruttata dai consanguinei sino al 6° grado;

5) infine occorre cercare di valutare con attenzione alcuni fattori, a partire dal numero di chilometri, dal tipo di strada che si fa abitualmente e altro, in modo da disegnare l’assicurazione come una sorta di abito su misura, evitando di inserire garanzie che non servono.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.