Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Sanificazione fai da te: il risparmio per le aziende diventa necessario

L’argomento sanificazione è diventato quanto mai attuale visto il periodo che stiamo vivendo, soprattutto per tutti quei luoghi che hanno a che fare con un elevato transito di persone. Se la pulizia nei luoghi pubblici è un biglietto da visita per clienti e collaboratori, è anche vero che oggi questa è diventata motivo di sicurezza e tranquillità. Ovviamente sanificare e pulire luoghi pubblici rappresenta un costo non indifferente, soprattutto per i negozi e le piccole attività che, dopo essere stati chiusi a lungo durante il lockdown, faticano ancora a riprendersi. Per fortuna, con qualche piccolo escamotage è possibile risparmiare e abbattere i costi che ne derivano acquistando, ad esempio, articoli per pulizie professionali e agire personalmente, quando e se possibile. Scopriamo insieme come.

Sanificazione ambienti: la normativa

La normativa vigente in merito alla sanificazione degli ambienti risale alla Circolare Ministeriale 0005443 del 22 febbraio 2020, che si integra alle norme nazionali vigenti. In particolare, queste riguardano il Decreto Legge 31 gennaio 2007 n.7 (Legge Bersani) ed il Decreto 7 luglio 1997 n. 274. In base alle fonti normative appena citate emerge come le procedure di pulizia e disinfezione non siano subordinate a requisiti professionali particolari come la disinfestazione, la derattizzazione e la sanificazione. Le operazioni di pulizia sono soggette alla vigente normativa in materia di tutela del lavoro e della salute riportate nel decreto legislativo 19 settembre 1994 n. 626.

Cosa significa per le imprese?

Da quanto detto precedentemente, emerge che chiunque possa farsi carico della pulizia di un posto pubblico a patto che non esegua particolari operazioni di sanificazione, disinfestazione e derattizzazione, attività per le quali è necessario l’intervento professionale qualificato. In ogni caso, ogni ambito lavorativo è soggetto a precisi standard di pulizia tali da garantire la salute pubblica o di chi vi entra in contatto. A ciò si aggiunge la circolare ministeriale Covid-19 che tratteggia le linee guida essenziali per pulire luoghi soggetti a rischio come bar, uffici, negozi e qualsiasi altro esercizio pubblico. Quindi, in base al proprio bilancio le aziende sono libere di optare per le misure ritenute più efficaci e convenienti per le proprie necessità.

Sanificare le superfici: come farlo al meglio

Per tagliare i costi derivanti da queste operazioni, senza dubbio onerose, è possibile avvalersi di aziende che rivendono prodotti professionali per la pulizia a costi davvero competitivi. I prodotti sono garantiti e certificati per la sanificazione delle superfici oggi soggette alla necessità di utilizzare detersivi e detergenti anti-batterici e disinfettanti. Chiaramente non è possibile utilizzare prodotti domestici che, a primo impatto, potrebbero risultare più convenienti. Infine va precisato che per sanificazione si intende un intervento globalmente finalizzato a rendere “sano” un ambiente. Questa comprende pulizia, igienizzazione e disinfezione per il miglioramento delle condizioni ambientali in termini di microclima, temperatura, umidità e ventilazione. Le aziende rivenditrici mettono, spesso, a disposizione anche prodotti detergenti e sanificanti specifici per il suolo pubblico e le strade: essendo entrambi molto affollati e soggetti a continuo transito di pedoni e autovetture, rientrano tra le zone principalmente a rischio e, quindi, da tenere sotto controllo.

Cosa significa sanificare un ambiente?

Con sanificazione si comprendono le attività di pulizia ordinaria con acqua e detergente a cui segue anche un trattamento per la decontaminazione che prevede igienizzazione oppure disinfezione. La sanificazione serve a decontaminare gli ambienti tramite strumenti appositi di portata non professionale. Essa serve a ridurre i microrganismi patogeni nell’immediato, pur non avendo una durata efficace nel tempo. Per questo pulizia e igienizzazione, come anche specificato dalla suddetta circolare ministeriale, sono da ripetere nel tempo, soprattutto nelle superfici a maggior contatto.

Commenti

Translate »