Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Recensione mSpy: il Miglior Software per il Controllo Parentale

Nell’ultimo decennio, con la rapida diffusione dei dispositivi informatici, dei social network e delle app di messaggistica istantanea, è emerso un quadro allarmante sull’uso dannoso che giovani e giovanissimi fanno del digitale.

È fondamentale una più attenta vigilanza dei genitori sulle attività online dei figli minorenni. Un valido aiuto arriva dai software per il controllo parentale, uno strumento efficace per proteggere i minori dalle minacce della rete. Disponibile per Android e iOS, mSpy è universalmente considerato il programma migliore e più completo per monitorare a distanza le attività online dei minori, spesso ignari dei tanti rischi celati dalla rete.

Scopriamo di più su questo innovativo software che ogni genitore al giorno d’oggi dovrebbe utilizzare per tutelare la sicurezza dei propri figli e proteggerli dalle insidie del web.

Che cos’è mSpy e perché ogni genitore dovrebbe usarlo

Internet è un’indiscussa risorsa, ma l’utilizzo che i minori ne fanno si può rivelare nocivo. L’esposizione a contenuti inadatti alla loro età, come il dark web, la pornografia e i videogame violenti, rischia di compromettere uno sviluppo sano ed equilibrato della loro personalità ancora in formazione. Per non parlare di pratiche abominevoli come l’adescamento di minori in rete, il cyberbullismo, la sextortion, la pedofilia online e il revenge porn.

Leader nel settore degli strumenti di parental control e family tracking, mSpy è un’app sicura e affidabile, che ti permette di monitorare in ogni momento che cosa fanno i tuoi figli sia on che offline, e intervenire prontamente qualora notassi attività sospette.

La concorrenza è alta, ma mSpy è l’unico prodotto di questo genere a coniugare efficacia, affidabilità, convenienza e facilità di utilizzo. Prezzi da capogiro e modalità di funzionamento che richiedono competenze informatiche troppo avanzate circoscrivono l’utilizzo di molti altri validi programmi per il controllo parentale ai semiprofessionisti. Con mSpy, invece, puoi vigilare sulle attività online dei tuoi figli per meno di 1 euro al giorno.

bimbi smartphone

Recensione mSpy: funzionalità e modalità d’uso

Con milioni di utenti soddisfatti in tutto il mondo, mSpy è il top di gamma nel campo del parental control. Lanciata nel 2011, l’app consente di:

  • visualizzare le conversazioni sulle app di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Skype, Viber, Telegram (incluse le chat segrete), WeChat, LINE, Hangouts, iMessage e Yahoo Messenger;
  • controllare le attività sui social network, come Facebook, Instagram, Tik Tok, Snapchat e Twitter;
  • leggere gli SMS inviati, ricevuti e cancellati;
  • visualizzare foto e video ricevuti e inviati;
  • controllare le chiamate in entrata e in uscita;
  • bloccare le chiamate in arrivo.

E ancora:

  • visualizzare la cronologia del browser;
  • bloccare i siti inadatti ai minori;
  • rilevare la posizione in ogni momento, grazie alla localizzazione GPS;
  • impostare aree off-limits con il servizio di geofencing;
  • prendere visione delle applicazioni installate sul dispositivo.

Il fulcro dell’applicazione è il Pannello di Controllo, da cui puoi controllare in ogni momento con chi chattano i tuoi figli, dove si trovano e che cosa stanno facendo, senza dover utilizzare il loro telefono.

Disponibile in oltre dieci lingue, mSpy offre un servizio clienti attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Più informazioni su

Commenti

Translate »