Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

L’evento annuale per commemorare la costruzione della pace da parte dei civili a Mindanao richiede un’azione collettiva per sviluppare la pace

L’evento annuale per commemorare la costruzione della pace da parte dei civili a Mindanao richiede un’azione collettiva per sviluppare la pace.

Il 24 gennaio 2022, più di 22.000 rappresentanti sociali di 51 paesi hanno partecipato alla conferenza internazionale di pace che celebrava la Giornata della Pace, tenutasi virtualmente. L’evento ha commemorato un accordo di pace a gestione civile fatto tra le comunità islamiche e cattoliche a Mindanao 8 anni fa.

Già nel 2014, Heavenly Culture, World Peace, Restoration of Light (HWPL), una ONG internazionale ha mediato il conflitto a Mindanao proponendo un accordo di pace da parte dei rappresentanti locali. Con la testimonianza del presidente Man Hee Lee di HWPL, l’accordo di pace è stato firmato da Hon. Esmael G. Mangudadatu, l’allora governatore di Maguindanao, e dall’arcivescovo emerito Fernando Capalla dell’arcidiocesi di Davao in rappresentanza della leadership locale. Da allora, la provincia di Maguindanao e il Fronte di Liberazione Islamico Moro (MILF) hanno dichiarato il 24 gennaio “Giornata della Pace HWPL” e l’hanno commemorata come evento annuale per riaffermare la cooperazione internazionale e il partenariato locale per la costruzione della pace a Mindanao.

Inoltre, sono stati costruiti monumenti alla pace in onore dell’accordo di pace a Mindano. Il primo e il secondo monumento alla pace sono stati eretti rispettivamente nel 2015 e nel 2016. Nel 2021, il terzo monumento alla pace è stato inaugurato a Cotabato City. Essendo il primo a Luzon, un monumento alla pace a Dingras, IlocosNorte, è stato inaugurato lo scorso 24 gennaio come parte dell’evento dell’8° anniversario della celebrazione della Giornata della Pace HWPL. Inoltre, un altro monumento situato nella SiniloanIntegrated National High School sarà inaugurato a febbraio.

L’evento, sotto il tema “Legge di pace in cielo e in terra”, mirava a promuovere l’armonia interreligiosa tra le religioni e a suscitare il sostegno pubblico per stabilire una legge internazionale per la pace.

Figure chiave hanno dato messaggi di congratulazioni tra cui il presidente del Senato Vicente Sotto III, il senatore Panfilo Lacson, la senatrice Cynthia Villar, il senatore Ronald ‘Bato’ Dela Rosa, il giudice capo Alexander Gesmundo, e l’annunciatrice televisiva Mariz Umali dalle Filippine. Gli oratori principali di vari settori hanno anche presentato messaggi di impegno dichiarando i loro piani di promozione della pace nei loro rispettivi settori, tra cui la legge, l’istruzione, i giovani, le donne, gli affari privati e i media.

PrabhuMahendraDas, presidente del tempio Sri SriRadhaMadhavaMandir, ha detto che ha deciso di partecipare all’Ufficio per la Pace dell’Alleanza Mondiale delle Religioni (WARP) organizzato da HWPL come “una piattaforma globale per i leader religiosi per parlare, condividere, discutere, imparare e crescere insieme armoniosamente e pacificamente.” Per il contributo alla pace nel campo della religione, ha aggiunto, “credo fermamente che tutte le religioni dovrebbero entrare in un partenariato attraverso la forma di un memorandum d’intesa”.

Il giudice Raoul Victorino (in pensione), presidente del Philippine National Prayer Breakfast (PNPB) e decano del College of Law della Philippine Christian University (PCU), ha condiviso come sia stato ispirato dal “movimento rivoluzionario” che l’HWPL ha iniziato a sostenere la costruzione della pace globale attraverso la bozza della “Dichiarazione di Pace e Cessazione della Guerra (DPCW)” da parte di esperti globali in diritto internazionale per sostenere la pace come cultura e norma globale. Ha dichiarato: “Mi sforzerò di ottenere il sostegno del presidente delle Filippine per il sostegno alla solidarietà nazionale della DPCW. Allo stesso tempo, integrerò la [istruzione] DPCW nella facoltà di legge collaborando con l’Associazione filippina delle scuole di legge”.

Inoltre, in rappresentanza del settore dell’istruzione nelle Filippine, il commissario Ronald Adamat del Commissario per l’istruzione superiore (CHED) ha condiviso: “La Commissione en Banc del CHED ha rilasciato un’approvazione al presidente Duterte, esortandolo a dichiarare il 24 gennaio come ‘Giornata nazionale della pace’, che prevede la celebrazione simultanea e l’osservanza della pace attraverso attività, eventi e cerimonie di pace da parte di tutti gli enti e agenzie del governo, compreso il settore privato. Questo sarà celebrato e osservato anche nel settore dell’educazione”.

“Il nostro scopo è quello di riunire tutte le persone del mondo per creare un mondo di pace e lasciarlo come eredità duratura per le generazioni future. Per rendere questo mondo un luogo pacifico senza guerre, diventiamo messaggeri di pace. Ricordiamo alle persone di tutto il mondo questa emozione – il desiderio di pace – e la Giornata della Pace, così che possano ricordare tutto questo per sempre”, ha detto il presidente Lee durante le considerazioni conclusive.

L'evento annuale per commemorare la costruzione della pace da parte dei civili a Mindanao richiede un'azione collettiva per sviluppare la pace

Più informazioni su

Commenti

Translate »