Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Lettera di Man Hee Lee sulla donazione di plasma: “Il mondo sarà liberato dal nostro sangue”

Lettera di Man Hee Lee sulla donazione di plasmadei membri di Shincheonji:

“Il mondo sarà liberato dal nostro sangue”

”I membri di Shincheonji hanno ricevuto il sangue di Gesù.”
”Sono molto grato al Governo per aver fornito le cure.”

Man Hee Lee, il presidente di Shincheonji Chiesa di Gesù, il Tempio del Tabernacolo della Testimonianza (Shincheonji), ha inviato un messaggio per ringraziare i membri di Shincheonji di Daegu che hanno deciso di donare il loro plasma (sangue) necessario per sviluppare il vaccino contro il coronavirus (nuovo coronavirus, SARS-CoV-2)

Il 29 giugno Shincheonji ha dichiarato che il giorno 27 il presidente Lee ha inviato una lettera di una pagina su un foglio in formato A4 per ringraziare i membri. Attraverso la lettera, dal titolo: “Agli amati membri della Chiesa di Daegu”, il presidente Lee ha detto: “Sono stato felice di sentire la notizia della vostra intenzione di partecipare attivamente alla donazione di plasmaper lo sviluppo del vaccino per la cura del COVID-19. Credo che voi siate quelli che hanno ricevuto il sangue di Gesù”.

Ha aggiunto: “Sono molto grato al governo che si è assunto il compito di prevenire la diffusione del coronavirus e di lavorare per la cura. Questo non è qualcosa che la nostra chiesa possa risolvere” e “so che avete unito i vostri cuori nel nostro desiderio collettivo di liberare tutte le persone del mondo dai dolori di questa malattia.”

Il presidente ha anche affermato attraverso il suo messaggio: “Questo è il lavoro che deve essere fatto come cittadini di questo Paese e come veri credenti. È mantenere il comando di Gesù di amare il prossimo come te stesso (Mt 22:39) e sono grato che abbiate unito i vostri cuori per questa buona opera e per aver preso questa decisione che è come la luce” e “preghiamo tutti nel nome di Gesù per sterminare il COVID-19 (cfr. Gv 14:13-14)”.

Secondo una dichiarazione rilasciata dai Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie il 23 giugno, la Chiesa Shincheonji di Daegu e la Croce Verde hanno raggiunto un accordo per la donazione del plasma dei membri in seguito alla discussione. A quel punto, ci sono stati 6.901 casi confermati a Daegu, di cui il 61,8% sono membri di Shincheonji, con 4.265 persone che hanno confermato di aver contratto il nuovo coronavirus. Sono stati testati nei primi giorni della pandemia, nel frattemopo la maggior parte di loro si è completamente ripresa.

Anche se è stato difficile trovare donatori di plasma, la donazione di massa di plasma dei membri di Shincheonji può accelerare il processo di sviluppo del vaccino contro il nouovo coronavirus.
I membri di Shincheonji hanno dovuto affrontare le critiche dell’opinione pubblica per aver causato l’infezione di massa da COVID-19 all’inizio, quando il virus ha iniziato a diffondersi. Shincheonji ha spiegato: “Sembra che il Presidente voglia ringraziare il governo per aver curato i nostri membri e allo stesso tempo ringrazia la Chiesa di Daegu per essersi offerta volontaria per ripagare lo sforzo del governo con la donazione di plasma”.

 

lettera corea

Lettera del presidente di Shincheonji Lee Man-hee [Fornita da Shincheonji Chiesa di Daegu].

Ai membri amati della Chiesa di Daegu

Carissimi membri della Chiesa di Deagu, tutti voi state lavorando duramente. State tutti bene? Sono il presidente Lee Man-hee.

Sono stato felice di sentire la notizia della vostra intenzione di partecipare attivamente alla donazione di plasma (sangue) per lo sviluppo del vaccino per la cura di COVID-19. Credo che voi siate quelli che hanno ricevuto il sangue di Gesù.

Sono molto grato al governo, che si è assunto il compito di prevenire la diffusione di COVID-19 e di lavorare per la cura. Questo non è qualcosa che la nostra Chiesa possa risolvere.

I nostri membri hanno ricevuto il sangue della vita di Gesù, il Figlio di Dio, e sono stati liberati dal peccato. Come Gesù, attraverso la nostra donazione di sangue, so che avete unito i vostri cuori nel nostro desiderio collettivo di liberare tutte le persone del mondo dai dolori di questa malattia.

Mi sono commosso quando ho sentito che molti membri della chiesa di Daegu hanno espresso l’intenzione di donare volontariamente il plasma. In effetti, voi siete i discepoli che hanno ricevuto il sangue di Gesù. Questo è il lavoro che deve essere fatto come cittadini di questo Paese e come veri credenti. È mantenere il comando di Gesù di amare il prossimo come te stesso (Mt 22:39), e sono grato che abbiate raccolto i vostri cuori per questa buona opera e per aver preso questa decisione che è come la luce.

Preghiamo tutti nel nome di Gesù per sterminare il coronavirus (cf. Gv 14:13-14).

27 giugno 2020

Lee Man-hee
Presidente di Shincheonji

Reporter Kang Kyeong-ju di Hankyung.com (qurasoha@hankyung.com)

Più informazioni su

Commenti

Translate »