Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Investimenti sull’aeroporto Capodichino: le nuove rotte

L’anno che si è appena concluso è stato caratterizzato da mesi molto difficili per l’intera popolazione, sia dal punto di vista umano che dal punto di vista sociale ed economico. La pandemia ha sicuramente prodotto degli effetti molto gravi a livello sociale, creando dei forti cambiamenti soprattutto per quanto riguarda l’economia.

Le istituzioni e le aziende, specialmente quelle private, hanno subito il colpo degli effetti della pandemia, riportando grosse conseguenze a livello di perdite economiche. L’alto grado di incertezza e l’elevata paura che caratterizzano i singoli individui, hanno permesso che le persone avessero più timore di vivere la propria quotidianità e soprattutto molta più paura di spostarsi da un luogo all’altro.

Proprio in virtù di queste ragioni, le persone hanno iniziato a viaggiare di meno e ne consegue che il settore dei mezzi di trasporto ne ha risentito in maniera incisiva. In questo scenario, non è escluso l’aeroporto di Capodichino, la cui società che lo gestisce, la GESAC, sta avendo grosse difficoltà a livello economico.

L’aeroporto di Capodichino: un punto centrale del Sud Italia

Negli anni, l’aeroporto di Capodichino è diventato un polo di snodo importante non indifferente, ma soprattutto ha svolto un ruolo centrale per tutta la regione: la sua attività permette a centinaia di persone di poter lavorare, crea posti di lavoro per tanti ed è diventato un punto di riferimento per i passeggeri che quotidianamente viaggiano dall’Italia all’Estero, o che si spostano all’interno del territorio nazionale, per motivi personali o per motivi lavorativi.

L’aeroporto di Napoli ha avuto da sempre un ruolo fondamentale per aver connesso la città stessa al mondo intero. Ecco che, per tutte queste ragioni, ha contribuito allo sviluppo di un’intera regione.

Perché non chiudere l’aeroporto?

Nonostante i risvolti positivi della sua espansione, molti ne chiedevano la chiusura a causa di problemi sopraggiunti e legati all’inquinamento acustico e ambientale. Ma col tempo si è avuto modo di valutare diverse situazioni e condizioni per le quali fare un passo del genere avrebbe significato la perdita di tantissimi posti di lavoro. Inoltre, avrebbe comportato la rinuncia della possibilità di offrire uno strumento per spostarsi da un punto all’altro, sfruttando l’opportunità del mezzo di trasporto come l’aereo che consente di raggiungere una meta lontana nel minor tempo possibile.

I nuovi orizzonti della società GESAC

La società GESAC, per queste ragioni, ha opportunamente deciso di investire per creare le giuste condizioni affinché si crei un rapido rilancio dell’aeroporto di Capodichino. La società ha una responsabilità profonda nei confronti dei suoi lavoratori che, nonostante i tempi difficili dovuti alla forte crisi economica attuale, sono sempre presenti in maniera efficiente e professionale, garantendo lo svolgimento delle loro funzioni e soddisfacendo sempre le richieste dei viaggiatori che scelgono l’aeroporto e usufruiscono dei suoi servizi.

Gli investimenti in atto per l’aeroporto di Capodichino

L’obiettivo della nuova attività svolta dalla GESAC è costituito da un rilancio al massimo dell’azienda, investendo su nuovi punti fondamentali che possano creare le condizioni necessarie affinché si possa ripartire a seguito della pandemia.

Tra i vari livelli sui quali ha deciso di puntare, oltre che quelli riguardanti la sanificazione degli spazi aeroportuali con l’utilizzo di nuove tecnologie, la GESAC ha deciso di investire su nuove rotte per gli aerei, stabilendo nuovi accordi con compagnie aeree low cost.

Questa manovra ha come conseguenza quella di incrementare in maniera significativa i posti di lavoro offerti, attenuando gli effetti negativi della pandemia. Non solo potrebbe garantire nuovi posti di lavori, ma permetterebbe anche di avere nuove rotte con le quali i passeggeri possono spostarsi da Napoli per raggiungere facilmente nuove mete.

Le nuove rotte dell’aeroporto di Capodichino

  • La compagnia Flydubai

Tra le nuove rotte, sulle quali la società dell’aeroporto di Capodichino ha deciso di investire, si annovera quella gestita dalla compagnia Flydubai, una compagnia internazionale degli Emirati Arabi, che per il nuovo anno ha deciso di aggiunge quattro nuove destinazioni alla sua flotta europea.

Una di queste nuove mete è rappresentata proprio da Napoli: la compagnia Flydubai ha previsto per l’aeroporto internazionale di Napoli dei voli che partiranno dal 13 maggio del 2021, con un servizio svolto tre volte alla settimana.

  • La compagnia Kairos Air

Un’altra rotta sulla quale saranno fatti investimenti da parte della compagnia che gestisce l’aeroporto di Capodichino, è quella proposta dalla compagnia Kairos Air, una compagnia aerea nata in terra marchigiana costituita agli inizi del 2021 e che sarà un grosso punto di partenza per un nuovo sviluppo e un nuovo incremento economico e sociale.

Questo progetto consentirà di avere un grande successo sia a livello umano che economico, rendendo la regione delle Marche capace di stare al passo coi tempi come le altre regioni. Tra le rotte principali individuate dalla nuova compagnia, c’è anche quella per Napoli: considerata sicuramente una meta molto appetibile, dal momento che annualmente dall’aeroporto di Capodichino partono e arrivano centinaia di voli, si tratta di uno dei punti strategici e nevralgici migliori che ci siano in Italia.

Puntare su questa nuova compagnia aerea da parte della società GESAC, vorrà dire investire su una nuova opportunità sia in termini lavorativi che in termini di una nuova offerta dal punto di vista dei servizi, ampliando le possibilità offerte ai viaggiatori.

  • La compagnia Ryanair

Un altro investimento importante che la società dell’aeroporto di Capodichino ha deciso di fare è verso la compagnia Ryanair. Da sempre costituisce una di quelle compagnie che garantisce servizi e voli all’aeroporto internazionale di Napoli, ma quest’anno ha deciso di incrementare i suoi aerei con un quarto aeroplano, che partirà da fine marzo 2021, quando inizierà l’ora legale.

Ryanair, a differenza di tante altre compagnie internazionali che stanno intervenendo in senso opposto, cioè per operare tagli sul personale e sulle rotte messe in campo, ha deciso di puntare sull’incremento di voli, aumentando con un altro aereo il suo gruppo di mezzi. Questa compagnia ha da sempre rapporti solidi con Napoli e la decisione da parte della GESAC di puntare su di essa, può essere sicuramente una mossa vincente.

Le conseguenze dei nuovi investimenti: miglioramenti dei servizi

Questi investimenti puntano ad aumentare il livello di occupazione e i servizi offerti dalla società dell’aeroporto, la quale da sempre è un’azienda che garantisce servizi efficienti e di qualità sia riguardo i voli – quindi le tratte e le destinazioni che offre – sia per i servizi offerti dell’aeroporto, come i parcheggi di cui dispone.

Sono sei i parcheggi ufficiali del Parcheggio Aeroporto Napoli Capodichino, divisi sia per soste brevi che per quelle più lunghe. Inoltre, a pochi minuti di distanza, si trovano anche dei parcheggi privati che offrono un servizio navetta gratuito per raggiungere l’aeroporto velocemente.

Inoltre, all’interno dello scalo è possibile usufruire di servizi comodi e utili per i passeggeri, come il Wi-Fi gratuito e illimitato, il deposito bagagli e il servizio dedicato agli oggetti smarriti.

Più informazioni su

Commenti

Translate »