Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Investimenti online: quali opportunità oggi con il trading per i piccoli risparmiatori?

Con il 2021 arrivato ormai agli sgoccioli, tra gli obiettivi del nuovo anno per tanti piccoli risparmiatori c’è anche quello di trovare nuove opportunità sui mercati finanziari. Negli ultimi due anni gli investimenti online sono diventati sempre più diffusi: la pandemia, il miglioramento delle piattaforme, la crescita delle criptovalute sono alcuni dei fattori che hanno portato ad un vero e proprio boom del trading online.

Lo scenario attuale è caratterizzato da una crescita economica importante ma poco regolare e da un livello di inflazione particolarmente alto. In un contesto del genere gli occhi degli investitori sono puntati soprattutto sulle banche centrali, ma i mercati possono offrire tante interessanti opportunità: bisogna essere molto bravi a coglierle, perché grazie alle piattaforme dei broker entrare nel mondo degli investimenti online è diventato decisamente facile.

L’accesso ai mercati finanziari

Oggi infatti sono sufficienti quattro elementi per accedere ai mercati finanziari: servono un dispositivo come un computer o uno smartphone, una connessione ad internet, un intermediario affidabile e la sua piattaforma di negoziazione. Questo è tutto quello di cui ha bisogno una persona che decide di iniziare a fare trading online. Ovviamente prima di fare qualsiasi operazione sarebbe opportuno investire un po’ di tempo nella propria preparazione.

Un errore molto comune commesso da tanti piccoli risparmiatori che scelgono di iniziare ad investire online è proprio quello di pensare che ad un così semplice accesso ai mercati finanziari corrisponda un’attività di negoziazione altrettanto semplice. Purtroppo non è così: la carriera di un aspirante trader non inizia con la creazione dell’account presso un broker online, ma comincia molto prima, con un’adeguata fase di studio.

Come iniziare a fare trading online

Il trading online rappresenta una via d’accesso privilegiata verso il mondo degli investimenti finanziari, in quanto permette di puntare sui vari asset anche senza avere a disposizione grandi capitali. Le piattaforme messe a disposizione dei broker infatti permettono di negoziare degli strumenti finanziari derivati che hanno come sottostante vari strumenti (azioni, indici, materie prime, criptovalute e così via) e consentono di puntare sia al rialzo che al ribasso.

I broker però non sono tutti uguali e neanche le loro piattaforme. Questo significa che il trader deve scegliere con attenzione il suo intermediario di riferimento. Alla base di questa scelta ci deve essere prima di tutto il fattore sicurezza: bisogna optare solo per broker regolamentati da un’autorità europea ed autorizzati dalla Consob. Per fortuna sono tanti i broker affidabili: per individuare quello più adatto bisognerà quindi guardare altri aspetti.

I costi, la qualità della piattaforma, gli strumenti messi a disposizione dell’utente ed i servizi di assistenza sono solo alcuni dei parametri di cui tenere conto. Il sito guidatradingonline.net consiglia di utilizzare le piattaforme dei broker eToro, Capital.com, FP Markets, Trade.com e IQ Option. Prima di iniziare ad investire non sarebbe una cattiva idea fare un po’ di pratica con il conto demo, che mette a disposizione un capitale virtuale da utilizzare senza correre rischi di alcun tipo.

Le opportunità di investimento online per i piccoli risparmiatori nel 2022

Il mercato azionario è sempre uno degli osservati speciali sia dai grandi che dai piccoli risparmiatori: i titoli da seguire con maggiore attenzione sono quelli legati al mondo tech ed alla green transition. Considerando le attuali difficoltà del settore energetico, con le materie prime sempre più scarse e quindi sempre più preziose che meritano un occhio di riguardo. Da vedere cosa accadrà con il petrolio dopo le decisioni dei grandi consumatori di liberare le loro scorte.

Tra gli strumenti di investimento online più in voga ci sono gli ETF che permettono di puntare piccole somme, diversificando l’investimento. Sul mercato valutario bisogna considerare la forza del dollaro e guardare con attenzione alla possibile ripresa di alcune valute sudamericane (quella cilena e quella brasiliana in particolar modo). Tra le criptovalute, al di là dei soliti nomi, ci sono dei progetti in rampa di lancio molto interessanti.

Più informazioni su

Commenti

Translate »