Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Giocare in borsa: quali errori deve evitare un trader principiante?

Una delle attività principali di un trader è investire in Borsa, acquistando e rivendendo azioni o prodotti derivati costruiti su questi asset. I mercati azionari sono abbastanza complessi, infatti esistono molteplici fattori interni ed esterni che influiscono nella determinazione dei movimenti delle quotazioni. Allo stesso tempo oggi è possibile realizzare previsioni più accurate, utilizzando le nuove tecnologie per svolgere analisi tecniche dei grafici dei prezzi.

Tuttavia per un trader principiante può non essere semplice imparare a giocare in Borsa, soprattutto senza un’adeguata preparazione professionale. Inoltre è importante evitare alcuni comportamenti non idonei all’attività di trading azionario, che possono mettere a rischio il proprio capitale. La piattaforma online corsotradingonline..net offre alcuni consigli utili sugli errori da evitare, per capire come si comprano azioni in maniera corretta attraverso una precisa pianificazione strategica.

L’assenza di una giusta formazione professionale

Un errore abbastanza comune consiste nel cominciare a investire in azioni senza la giusta formazione tecnica. Sebbene le piattaforme moderne e i servizi di trading online attuali sono piuttosto semplici da utilizzare, prima di comprare e vendere titoli in Borsa è indispensabile imparare alcune tecniche e fare la dovuta esperienza.

Il trading azionario si basa su due strategie principali, l’analisi tecnica e quella fondamentale. La prima consente di studiare i grafici in maniera analitica, per individuare i trend, monitorare i prezzi e verificare situazioni interessanti come le rotture di parametri tra cui resistenze e supporti.

L’analisi fondamentale consente di prendere in considerazione i fattori macroeconomici che influenzano i mercati finanziari, ovvero quelle notizie o avvenimenti che possono modificare l’andamento delle quotazioni. L’utilizzo di queste due tecniche è essenziale nel trading azionario, perciò bisogna rivolgendosi ai broker che offrono materiale formativo adeguato per intraprendere un percorso di crescita professionale.

La mancanza di una strategia d’investimento

Un altro errore abbastanza diffuso fra i trader principianti è l’assenza di una strategia d’investimento. Si tratta di una mancanza che può risultare fatale, portando velocemente alla perdita di parte o di tutto il capitale a disposizione. Qualsiasi trader esperto conosce bene l’importanza di una corretta pianificazione, quindi è necessario partire sempre da questo punto iniziale.

La strategia deve essere realizzata in base alle risorse economiche, alle proprie capacità professionali e agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Soltanto in questo modo è possibile capire su quali asset investire, valutando ogni opportunità in base a un orizzonte temporale di lungo termine. Ciò consente di gestire in maniera appropriata eventuali perdite, mantenendo la concentrazione sui risultati finali, non sulle performance intermedie.

Imparare a creare strategie d’investimento efficaci non è facile, soprattutto per chi è all’inizio nel trading online. Per questo motivo è indispensabile affidarsi a dei trader esperti, rivolgendosi a broker online che possono aiutare gli investitori meno esperienti. Ricevere supporto in queste fasi è davvero importante, per imparare a realizzare le proprie pianificazioni d’investimento, riducendo i rischi legati al trading nella Borsa Valori.

Non gestire il rischio in maniera corretta

Una situazione che accomuna molti trader principianti è un’errata gestione del rischio. Qualsiasi tipo di investimento finanziario prevede una certa quota di incertezza, un aspetto che spaventa le persone comuni, ma che fa parte della vita quotidiana di un investitore professionale. Si tratta in particolare di una variabile, un fattore da studiare, calcolare, analizzare e valutare per ogni tipo di operazione che si va ad effettuare in Borsa.

Capire come convivere con il rischio d’investimento è fondamentale, poiché consente di fare trading con maggiore consapevolezza, giudicando ogni opportunità in modo corretto. Nello specifico è importante imparare a relazionare il rischio con il rendimento potenziale, per comprendere se l’investimento è compatibile con la propria strategia e gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Nella gestione del rischio è necessario considerare aspetti come le potenziali perdite, eventuali errori di valutazione, cambiamenti improvvisi dei trend dei mercati e avvenimenti straordinari che influenzano le quotazioni. Dopodiché, oltre a stabilire se vale la pena o meno eseguire l’investimento, si possono mettere in atto operazioni a copertura di posizioni più a rischio, per diminuire l’esposizione e aumentare la protezione qualora la situazione dovesse volgere al peggio.

Non utilizzare le tecnologie di trading

Al giorno d’oggi fare trading online è diventato più semplice e intuitivo, grazie alle nuove piattaforme d’investimento messe a disposizione dai migliori broker specializzati. All’interno sono presenti diverse funzionalità molto utili per i trader, con le quali si possono limitare i rischi potenziali e mantenere un controllo più elevato sulle operazioni realizzate. Ovviamente bisogna conoscere a fondo la piattaforma, per questo motivo è importante fare pratica con un conto demo prima di investire soldi reali.

Alcune funzioni da non trascurare sono ad esempio i take profit e gli stop loss. Sono delle opzioni per impostare ordini automatici, in particolare per liquidare le posizioni aperte senza aspettare un intervento manuale. Con questi parametri è possibile vendere gli asset, come le azioni, quando raggiungono un determinato prezzo minimo o massimo. Ciò offre diversi vantaggi, infatti permette di contenere le perdite evitando una discesa dei prezzi eccessiva, inoltre riduce il rischio di tenere troppo una posizione al rialzo per poi subire un ribasso improvviso e quindi una perdita.

Oltre a stop loss e take profit i broker online offrono spesso altri sistemi simili, con i quali si possono automatizzare alcune operazioni per gestire il rischio con maggiore controllo e autonomia. Come abbiamo visto, investire in Borsa richiede senza dubbio una certa formazione tecnica e professionale, la pianificazione di strategie adeguate, una corretta gestione del rischio e l’utilizzo di funzionalità e tecnologie che aiutano negli investimenti. Per un trader principiante è fondamentale evitare errori comuni, che possono compromettere sul nascere l’attività d’investimento.

Più informazioni su

Commenti

Translate »