Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Criptovalute: occhi puntati sulla moneta NEO

Gli italiani amano le criptovalute e lo si capisce dalla diffusione che le monete virtuali stanno avendo nel nostro paese. Le monete virtuali sono scelte da coloro che vogliono diversificare gli investimenti, ma stanno diventando anche uno strumento di pagamento per l’acquisto di beni e servizi. Nel nostro paese ci sarebbero attualmente 214 service provider e 270 retailer che hanno deciso di accettare i pagamenti con le principali altcoin.

Nonostante nelle posizioni alte della classifica delle monete virtuali con maggior capitalizzazione di mercato ci siano sempre le stesse criptomonete, si stanno osservando aumenti di operazioni di compravendita anche per delle altcoin emergenti. Tra queste va segnalata la criptovaluta NEO, una moneta cinese che ha dichiarato guerra ad Ethereum.

Cos’è NEO?

NEO è al momento una criptomoneta emergente, considerata da molti l’alternativa cinese ad Ethereum. Nonostante siano in tanti a credere che questa altcoin sia nata con l’obiettivo di soppiantare Ethereum, il reale scopo il suo reale scopo è quello di offrire uno strumento economico alternativo, che non debba essere legato alle normali dinamiche dell’economia tradizionale. Per questo la tecnologia alla base di NEO è impiegata per dar vita ad una smart economy, che sia basata principalmente sugli smart contracts, in maniera simile a quanto è proposto da Ethereum.

Una peculiarità di questa moneta è che non è previsto il mining. Per far crescere la popolarità della moneta e per sostenere il progetto gli sviluppatori avevano infatti creato una campagna di raccolta fondi. Gli investitori interessati hanno avuto la possibilità di prendere parte alla campagna e di ricevere così la quota di NEO corrispondente a quanto versato.

Complessivamente l’universo NEO vede la presenza di 100 milioni di token. La metà di questi è stata messa a disposizione per la campagna di raccolta fondi, mentre l’altra metà è rimasta nelle mani degli sviluppatori della criptovaluta, che potranno utilizzare i token per continuare a sostenere la crescita del progetto.

La critica che talvolta viene mossa a questa moneta è che abbia una centralizzazione maggiore rispetto ad altre altcoin, proprio per l’assenza del mining e per il fatto che gli sviluppatori controllino la metà dei token complessivi.

Investire in NEO conviene?

Attualmente questa altcoin è considerata un buon investimento sia da coloro che vogliono impegnarsi in operazioni finanziarie a breve termine, sia da chi preferisce tenere le posizioni aperte per più tempo e guadagnare con investimenti a lungo termine.

La criptomoneta descritta è stata utilizzata anche da chi tenta di guadagnare con la speculazione, sfruttando la volatilità del mercato. NEO è una criptovaluta caratterizzata da elevata volatilità, ma va detto che la volatilità è una caratteristica che contraddistingue l’intero settore delle monete virtuali e che non deve essere sottovalutata. Gli investitori sprovveduti credono di poter guadagnare molto in pochissimo tempo sfruttando il rapido aumento del valore di NEO – così come delle altre monete – dimenticando che il prezzo potrebbe anche scendere rapidamente.

Per investire in NEO non bisogna per forza comprare la moneta virtuale, si possono anche sfruttare degli strumenti finanziari. Si tratta dei CFD, ovvero dei Contract For Difference, i quali danno la possibilità di acquistare un contratto al prezzo corrente della valuta. Il valore del contratto farà fede a quello della moneta virtuale, quindi quando il CFD sarà venduto il prezzo che si otterrà sarà il prezzo di mercato di NEO.

I CFD hanno semplificato le operazioni finanziarie, dando la possibilità di investire su qualunque tipo di asset, senza preoccuparsi del fatto che questo sia accessibile o meno. Se invece si preferisce acquistare direttamente la criptomoneta basta affidarsi ad un broker autorizzato che si occupi della compravendita di questa particolare criptovaluta. Dopo aver effettuato l’acquisto le monete potranno essere conservate nel portafoglio personale messo a disposizione dal broker, oppure anche in un altro portafoglio virtuale.

Più informazioni su

Commenti

Translate »