Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Carta per fotocopiatrici e stampanti: come scegliere il prodotto ideale

Qualsiasi ufficio, anche di piccole dimensioni, comprese le postazioni di lavoro allestite nel proprio domicilio, dispone sempre di almeno una stampante, una fotocopiatrice o una macchina multifunzione in grado di svolgere entrambi questi ruoli.

Ne consegue, ovviamente, un certo consumo di carta, che va a costituire una delle spese più frequenti e ricorrenti, soprattutto per gli uffici in cui si producono ogni giorno molte stampe.

Direttamente online è possibile acquistare carta da fotocopie di qualsiasi formato, colore e grammatura, anche in quantità considerevole, in maniera tale da averne sempre a disposizione un’ottima scorta, con l’ulteriore vantaggio del risparmio.

La scelta della carta per la stampante dipende essenzialmente dal tipo di stampe da realizzare, che possono essere destinate ad esempio ai propri clienti, oppure semplicemente ad un uso interno all’ufficio. Anche la necessità di stampare documenti di diverso tipo influisce ovviamente sul tipo di carta da stampa, dalle lettere, alle fatture, ai disegni, alle fotografie.

Come scegliere la carta per la stampante

Prima di tutto, come abbiamo detto, è importante definire l’utilizzo a cui la carta è destinata. Per la stampa di lettere, fatture e documenti da spedire in busta, la carta deve essere abbastanza sottile ma molto resistente e di ottima qualità.

La qualità è fondamentale soprattutto quanto si stampano disegni o immagini che richiedono una definizione e una precisione elevati, mentre per le stampe fotografiche si consiglia di utilizzare la carta apposita.

Per la stampa di biglietti, inviti, cartoline e simili, si consiglia di utilizzare cartoncino bianco oppure colorato, in relazione al tipo di prodotto da realizzare e alla stampante utilizzata, considerando che uno spessore eccessivo può provocare facilmente inceppamenti e danneggiare la macchina.

Oggi molti ricorrono anche alla carta riciclata, si tratta di un’ottima idea soprattutto per chi ha deciso di seguire un comportamento orientato verso la sostenibilità ambientale. La carta riciclata è indicata soprattutto per le stampe destinate ad uso interno, mentre per i documenti ufficiali o le lettere si consiglia un prodotto più raffinato.

Carta a modulo continuo e carta termica a rotoli

Molti uffici fanno uso di carta per stampante a modulo continuo, si tratta di moduli predefiniti, ad esempio fatture o buste paga, che consentono di stampare documenti in più copie molto rapidamente. La carta a modulo continuo è disponibile in varie misure e deve essere compatibile con il proprio tipo di stampante, anche se in genere si tratta di misure standard.

I moduli continui sono realizzati con carta chimica che permette di ottenere direttamente due o tre copie di ogni documento.

La carta termica in rotoli è destinata alle calcolatrici, ai Pos, ai fax e alle macchine che generano uno scontrino, dai distributori automatici di carburante alle bilance elettroniche. Anche la carta termica è disponibile in diverse misure, in base al tipo di stampante a cui è destinata.

Le calcolatrici dotate di funzione stampante generalmente non richiedono l’uso della carta termica, ma semplicemente un rotolo di carta scelto nelle dimensioni adatte, in relazione al modello della macchina.

Più informazioni su

Commenti

Translate »