Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Armonizzare il bagno con la rubinetteria

Quando si arreda il proprio bagno si fa molta attenzione al mobilio e ai sanitari, in secondo luogo al tipo di piastrelle ed illuminazione da scegliere in base alle dimensioni della stanza e soltanto alla fine si pensa alla rubinetteria. Nonostante sia tra gli ultimi accessori scelti, i rubinetti possono cambiare la percezione che si ha dello spazio oltre a rendere molto più confortevole qualunque bagno. Ecco qualche idea su come abbinare la rubinetteria allo stile dell’arredamento della propria casa.

Rubinetti classici, dallo stile sempre alla moda

Tra i tanti stili più utilizzati per arredare il proprio bagno, quello tradizionale è tra i prediletti. Si tratta di un design intramontabile, destinato a durare con il trascorrere degli anni e a non annoiare. I rubinetti antichi sono caratterizzati da linee sinuose, che richiamano le forme della natura, quelle delle piante e degli arbusti. I colori sono solitamente delicati, ma con qualche nota sgargiante, solitamente dalle tinte oro o ottone. Nonostante siano soluzioni che occupano più spazio rispetto a quelle moderne, i rubinetti classici con le manopole abbinate sono un simbolo di ricercatezza e di ostentazione. La possibilità di miscelare l’acqua girando le apposite rotelle ricorda quelli che erano i bagni di una volta e la vita delle nonne. È uno stile molto versatile che può essere accostato anche a dettagli moderni e contemporanei, come mobili e accessori country oppure di recupero industriale. Un esempio è la Batteria Old America, caratterizzata da un rubinetto a bocca alta e dalla possibilità di scegliere le finiture in base al colore che si preferisce e che meglio si abbina al resto della propria abitazione. Un bagno con la rubinetteria tradizionale è un ambiente curato, che può essere arricchito da biancheria in lino, magari con bordi leggermente sfilacciati, che conferisce un tocco sofisticato e non troppo classico. Questo stile si rifà anche a quella shabby chic o a quello provenzale, abbinandosi perfettamente a mobili bianchi non rifiniti e donando un tocco in più. Le finiture ottone tra l’altro sono tra le più richieste sotto questo punto di vista, perché aggiungono ad un rubinetto elegante un tocco leggermente più rustico che si può abbinare anche a mobili grezzi o con fitti decori intagliati.

Linee fluide e decorazioni minimal

Chi preferisce uno stile moderno, privo di decorazioni, ma con forme lineari e semplici, potrà scegliere la rubinetteria di stile minimal. Particolarmente adatta a case di design, con un arredamento contemporaneo, sono tra le soluzioni preferite dai giovani, soprattutto coloro che sono attenti all’ecologia. L’utilizzo di miscelatori al posto delle manopole consente di risparmiare acqua, aiutando in questo modo l’ambiente. Lo stesso rubinetto diventa un pezzo di design: ci sono versioni più moderne con un rubinetto cilindrico e la manopola azionatrice posta in cima, quasi a formare un cappello. Altri modelli sono più dinamici, con fontane protese verso il lavandino e miscelatori più grandi e maneggevoli. La rubinetteria minimal, con le sue forme moderne e contemporanee diverte anche i più piccoli. Il miscelatore ricorda i joystick usati durante le partite ai videogames e lavarsi le mani diventerà un gioco divertente. Essendo soluzioni moderne sono spesso dotate di sistemi che prevengono la formazione del calcare e quindi l’otturazione della fontana. Questi tipi di rubinetterie possono essere di varie tipologie, dalle più sofisticate e costose, a soluzioni molto economiche. Il risparmio quindi sarà sia a breve che a lungo termine.

Coordinare i rubinetti al resto dell’arredamento

E’ importante nella scelta della rubinetteria pensare a quello che è lo stile della propria casa. Creare omogeneità vuol dire dare una percezione dell’ambiente che sia più ricercata e rilassante. Esistono tantissime proposte per rubinetti che possono avvicinarsi il più possibile a quelle che sono le linee della casa. Non solo le classiche fontane tubolari, ma con geometrie nuove e moderne, con angoli squadrati oppure circolari. Si può giocare molto anche con le finiture: molti modelli offrono l’opportunità di scegliere dettagli in rame o bronzo o optare per diverse lavorazioni dell’acciaio stesso. Tutti i casi, sia che le linee siano tondeggiante che squadrate sono facilmente pulibili, con una manutenzione minima e poco sforzo. Nelle case in cui vivono bambini piccoli si consiglia di utilizzare i classici rubinetti con miscelatore dalla forma cilindrica, che sono meno soggetti a usura e meno pericolosi nel caso di urto accidentale. Per creare un effetto scenico particolare si può strutturare il bagno posizionando gli specchi in maniera laterale rispetto al rubinetto, dando l’impressione che la stanza sia più grande e conferendo maggiore importanza alla rubinetteria e alla zona del lavabo. Nel caso si preferisca lo specchio frontale, questo focalizzerà la luce verso il proprio viso, riuscendo meglio ad utilizzare eventuali prodotti o semplicemente facilitando i gesti quotidiani della normale igiene.

Rubinetti e accessori per un bagno perfetto

È importante che il bagno sia personalizzato e inerente ai gusti del proprietario, proprio come le altre stanze della casa. Esiste una vasta gamma di rubinetti tra cui scegliere, ma è importante usare questo accessorio come elemento cardine su cui costruire l’arredamento del resto dell’ambiente. Trattandosi di elementi di prima scelta e garantiti per almeno due anni, bisogna ponderare bene quale sia la fontana che più soddisfa le proprie esigenze, perché si tratterà di rubinetteria duratura è destinata a servire in casa nel tempo. La qualità e la perfetta finitura renderà il prodotto utilizzabile per generazioni ed è quindi necessario farsi consigliare anche dal venditore che saprà meglio indirizzare il cliente verso il prodotto perfetto. La scelta migliore è quella di trovare prima il rubinetto più vicino alle proprie esigenze e poi aggiungere l’arredamento ed il mobilio in modo che gli si abbini. Da tenere in considerazione è anche l’illuminazione: più le luci saranno vicine alla fontana e più il getto d’acqua sembrerà luminoso, simile ad una cascata. Per creare un bagno perfetto sarà inoltre indispensabile abbinare la rubinetteria del lavabo con quella del bidet e della doccia, oppure della vasca, in modo da rendere omogeneo l’ambiente. In pochi espedienti con i rubinetti di qualità si potrà rendere qualunque bagno, anche il più piccolo, un luogo piacevole dove trascorrere del tempo e prendersi cura di sé stessi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.