Quantcast

Sorrento, nello scenario della Villa Comunale appuntamento con il festival “Racconti per ricominciare”

Sorrento. Dal 28 maggio al 13 giugno la Villa Comunale ospita una tappa del festival “Racconti per ricominciare”. Storie al tramonto, di poeti, regine, grandi campioni, donne, sopravvissuti e barbari, per riaprire dodici luoghi di straordinaria bellezza della Campania.
Ideata ed organizzata da Vesuvioteatro.org con il coordinamento artistico di Giulio Baffi e Claudio Di Palma, la rassegna, che aderisce al progetto “la Campania è Teatro, Musica e Danza”, propone nella cittadina costiera una mozzafiato “Vista su Napoli” con i testi teatrali “Il coma del cigno” di Fabio Pisano, interpretato da Marco Palmieri, “La dama di condoglianza” di Benedetta Palmieri, con Fiorenza Calogero, “Grotta azzurra” di Silvio Perrella, con Paolo Cresta, “A tu per tu” di Viola Ardone, con Giusy Freccia e “Fine primo tempo” di Alessio Forgione, con Fabiana Russo.
“Affacciarsi da Sorrento sul golfo di Napoli e osservare – si legge nella scheda dell’evento – E osservare è sicuramente guardare, ma è certo anche ob-servare cioè ob: sopra, avanti, attorno ed è pure servare cioè custodire. E in tutte le sue possibili diramazioni di senso osservare è anche considerare, eseguire, onorare. Affacciarsi a Sorrento, dunque, è sguardo, memoria, silenzio, rispetto e per questo Sorrento si elegge a crocevia emotivo di pulsioni inebrianti. È possibile, dunque, che a Sorrento una donna si specchi e parli con la città che è di fronte (A tu per tu), che cerchi ristoro dopo aver tanto dispensato conforto (La dama di condoglianza), che riveda sulla miniatura lontana dello stadio di Napoli il fermento contorto di un amore adolescente (Fine primo tempo) o le speranze sconfitte di un singolare ballerino (Il coma del cigno). Ed è possibile, infine, che a Sorrento qualcuno possa riscoprire il raccapriccio seduttivo ed ambiguo di una sirena caprese (Grotta azzurra). Il luogo sublima l’animo e i sensi tutti, le parole dei Racconti ne incarnano gli umori”.
Tra le prime iniziative di teatro dal vivo realizzate nel 2020, nel periodo che segnò una tregua nell’emergenza sanitaria, “Racconti per Ricominciare” mantiene, alla sua seconda edizione, la sua originaria mission: contribuire alla ripartenza dello spettacolo dal vivo.

Ed in questo momento storico così importante è bello ripartire con degli spettacoli dal vivo di cui la gente ha estremamente bisogno. Una speranza per la ripartenza dopo un periodo di buio e blocco forzato.

(video di Lucio Esposito e Sara Ciocio)

Mostra tutto il testo Nascondi
Translate »