Quantcast

Positano, cantiere Acquolella: il Comune si costituisce in giudizio contro l’Ausino

L'Ente Idrico ha fatto ricorso al Tar perchè il fatto non sussisterebbe. La risposta del Comune costiero non si è fatta attendere

Positano, cantiere Acquolella: il Comune si costituisce in giudizio nei confronti dell’Ausino.

Positano sequestrato il cantiere dell'Ausino

Proprio la settimana scorsa era apparso sul nostro giornale la notizia che l’ente idrico costiero aveva fatto ricorso al Tar contro l’ordinanza dello scorso marzo emessa dal Responsabile dell’Area Tecnica Edilizia Privata del Comune di Positano, in cui si ordinava la demolizione delle opere e la riduzione in pristino dello stato dei luoghi, degli interventi edilizi ritenuti sine titulo e costituiti dalla demolizione totale di un manufatto preesistente (ex “casa” dell’acqua in zona Acquolella) a servizio della rete idrica, con il conseguente ampliamento dell’area mediante scavo retrostante ed   installazione di rete paramassi con armatura di rinforzo in funi d’acciaio.

Positano, cantiere Acquolella: il Comune si costituisce in giudizio contro l'Ausino

A seguito di ciò il Comune si costituisce in giudizio dinanzi al TAR Campania – Sezione di Salerno nei confronti della Società Ausino Servizi Idrici Integrati. A rappresentare in questa vertenza la città verticale sarà l’Avv. Paolo Rinaldi.

Commenti

Translate »