Quantcast

Costiera Amalfitana ad ostacoli: il sindaco di Corbara vieta il transito dei bus dal Valico di Chiunzi

Costiera Amalfitana ad ostacoli: il sindaco di Corbara vieta il transito dei bus dal Valico di Chiunzi. Ne parla Raffaele Landino in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Vertice tra la Provincia di Salerno e il Comune su problema del volume del traffico verso la Costiera amalfitana. La cittadina dell’Agro infatti è luogo di passaggio di bus e mezzi pesanti perché una delle porte di accesso alla Divina attraverso il Valico di Chiunzi. «È necessario garantire la sicurezza dei cittadini e la fluidità della circolazione stradale » ha detto il sindaco, Pietro Pentangelo , che ha emesso altre restrizioni per il traffico veicolare verso la Divina, limitando il divieto dei mezzi pesanti al sabato e la domenica quando, sulla Statale Amalfitana vige il dispositivo delle targhe alterne. E per i turisti diventa quasi impossibile accedere alla celebre, ma irraggiungibile, Divina. L’unica soluzione passa per i taxi “collettivi”.

La provincia di Salerno ha recepito l’ordinanza con cui il sindaco Pentangelo ha limitato la circolazione nel tratto stradale della Sp 2 ai veicoli di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate a pieno carico e autobus turistici superiori a 4 metri di altezza e 8 di lunghezza. «C’è un’ordinanza che facciamo ogni anno per la limitazione del traffico in paese, per motivi di sicurezza delle nostre strade e incolumità dei cittadini, perché la Provinciale 12 attraversa tutto il nostro territorio, creando in estate gravi situazioni di pericolo », dice Pentangelo che è stato convocato a Palazzo Sant’Agostino per cercare di trovare una soluzione condivisa che vada incontro alle esigenze dei corbaresi e a quelle dei conducenti dei mezzi diretti in Costiera.

«Abbiamo deciso di comune accordo con la Provincia di applicare l’ordinanza solamente nei giorni di sabato e domenica, quando il flusso di traffico è intenso, pullman e camion non devono transitare perché nasce un problema di sicurezza: le curve sono strette e gli ingressi delle case sono a raso sulla Sp 2», aggiunge Pentangelo. Dunque, il divieto ai mezzi pesanti è stato limitato al solo fine settimana e ai festivi, garantendo il passaggio nei giorni feriali «Negli anni scorsi abbiamo sempre limitato il transito sul territorio comunale dei mezzi pesanti perché da giugno a settembre era impossibile vivere per l’inquinamento acustico, di giorno e di notte – spiega il sindaco di Corbara – E il paese non ha la forza di reggere un impatto del genere e per ben quattro mesi di seguito». Alla fine dell’incontro, con senso di ragionevolezza, Pentangelo ha acconsentito ad alcune delle richieste avanzate dal presidente della Provincia, Michele Strianese , ridimensionando le restrizioni decise con l’ordinanza sindacale.

«Comprendiamo le esigenze di chi vive e lavoro in Costiera, le ragioni di tutti sono comprensibili, ma ancora una volta abbiamo sacrificato parte delle nostre esigenze per venire incontro a quelle degli altri comuni. Resta l’esigenza di tutelare le persone, perché è proprio un problema d’incolumità della gente, al di là dello smog, dei valori di Co2. Per fare un esempio: il traffico è continuo dalle 8 del mattino fino a mezzanotte». Al termine dell’incontro in Provincia, Pentangelo è venuto incontro alle richieste del presidente Strianese, ma sul fine settimana è stato irremovibile. La sua non vuole essere una presa di posizione intransigente, «ma, – dice Pentangelo – il peso che paga il paese è enorme».

Commenti

Translate »