Quantcast

Allarme siccità: l’Ausino chiede ordinanze sindacali per limitare il consumo d’acqua in Costiera Amalfitana

Allarme siccità: l’Ausino chiede ordinanze sindacali per limitare il consumo d’acqua in Costiera Amalfitana. L’Ausino, la società che si occupa della gestione dell’acqua in Costiera Amalfitana, ha chiesto ai comuni un particolare attenzione per i consumi idrici a causa della siccità di questo periodo e del conseguente stato di allarme.

Infatti, a causa della scarsità di precipitazioni, dell’aumento dell’uso per attività turistiche, delle elevate temperature e per altri fattori l’Ausino richiede l’urgente adozione di ordinanze sindacali per il divieto degli usi impropri. La concomitanza di questi imprevisti fattori ha portato infatti ad una carenza idrica, che per il momento è ancora gestibile. Ma la situazione sta provocando diversi disservizi, tra abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua, per cui è stato necessario potenziare fino alla capacità massima l’erogazione idrica, impegnando il personale in una capillare attività di controllo.

L’obiettivo è quello di di eseguire manovre sulle reti idriche finalizzate a ridurre al minimo i disagi all’utenza. Nonostante ciò, questi provvedimenti non basteranno più se la situazione ambientale e metereologica non cambia e per queste ragioni si potrebbe ricorrere ad interventi più drastici. Per quest0, l’Ausino ha sottolineato la necessità di attuare provvedimenti per limitare il consumo d’acqua, evitando sprechi ed ha chiesto un’ordinanza che vieti il consumo di acqua per motivi impropri, accompagnando ciò ad un’adeguata attività di vigilanza e controlli che preveda apposite sanzioni per i trasgressori.

Commenti

Translate »