Quantcast

Turismo – De Luca su costiera sorrentina: ricaduta pesante del mancato afflusso russo e ucraino

“Abbiamo sulla costiera sorrentina la ricaduta più pesante del mancato afflusso di turismo russo e ucraino. Molto meno sulla costiera amalfitana dove abbiamo un altro target turistico”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, a margine di una iniziativa. “Stiamo riempiendo i vuoti di turismo estero – ha aggiunto – con un incentivo che abbiamo avuto quest’anno di turismo italiano che è davvero straordinario. A Napoli, in Campania, a Salerno, nelle isole, abbiamo una presenza turistica da boom economico. D’altra parte Procida capitale per il 2022 è un incentivo davvero straordinario ad avere turismo nei nostri territori. Poi accompagniamo il tutto con le iniziative culturali spettacolari”. “Insomma credo che quest’anno reggeremo bene”, ha concluso il governatore. Circa tre settimane fa, invece, De Luca aveva già fatto una premessa in tal senso, dichiarando che “stiamo registrando un boom turistico a Napoli e in Campania. Riguarda tutta l’Italia ed in modo particolare le città d’arte. Ma a Napoli, nelle costiere sorrentina e amalfitana, in Cilento, nelle isole, stiamo registrando un movimento turistico davvero imponente. Siamo contenti perché Procida capitale della cultura servirà anche a questo, a consolidare e sviluppare un movimento turistico. Oggi abbiamo un problema con i turisti russi ed ucraini che non arriveranno, ma possiamo dire che già oggi, in tante realtà, registriamo il tutto esaurito. In questo fine settimana, inoltre, sarà riattivata la funivia del Vesuvio”.

Commenti

Translate »