Quantcast

Tramonti: il Comune intitola strade ad ex sindaci e una piazzetta allo chef morto sotto la frana

Tramonti: il Comune intitola strade ad ex sindaci e una piazzetta allo chef morto sotto la frana. Ne parla Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Aggiornata la toponomastica e intitolata una piazzetta a Carmine Abate , lo chef 44enne morto schiacciato dalla frana che, il 2 gennaio 2010, travolse la cucina del ristorante “da Zaccaria” ad Atrani. La piazza è ubicata nella frazione Pucara, una delle tredici di cui si compone il comune di Tramonti. L’amministrazione guidata dal sindaco Domenico Amatruda ha intitolato altre strade e piazze a personaggi illustri che si sono resi protagonisti della storia del paese.

Le nuove intitolazioni sono state concepite per rendere merito alle realtà culturali e lavorative che hanno contribuito allo sviluppo di Tramonti: via dei Cestai, dei Pizzaioli, dei Casari, dei Migranti, ma anche via del Concerto. Sono queste alcune delle nuove strade che nel loro nome conservano la memoria storica del paese. Una necessità da tempo recepita dal Comune, che ha avviato l’iter necessario già lo scorso 26 agosto 2021. Un percorso giunto al termine: domenica 8 maggio verranno scoperte le nuove targhe che si integrano nella già adottata piattaforma Flico e che consente, attraverso il QR Code presente sulle nuove targhe e l’app gratuita dedicata, di scoprire la storia che si cela dietro al nome della via.

A Pucara, come detto, nascerà piazzetta Carmine Abate. Nella frazione Pietre sarà inaugurata via Giovanni Accongiagioco che fu sindaco di Tramonti dal 1980 al 1989, all’indomani della sua elezione ha gestito con perizia la crisi che coinvolse il paese in seguito al terremoto del 1980. A Polvica nasceranno via Ottavio Apicella, primo cittadino di Tramonti dal 1960 al 1962, medico condotto che garantì ai tramontani l’accesso alla sanità e all’assistenza pubblica, affrontando le tante difficoltà proprie di un territorio ampio, con scarsi collegamenti e, all’epoca, ancora quasi totalmente rurale e via Alfredo Mandara, sindaco di Tramonti dal 1962 al 1978, cavaliere della Repubblica, che proseguì nell’opera di ammodernamento delle infrastrutture comunali, investendo in particolar modo nella realizzazione di un sistema scolastico che permettesse ai bambini di Tramonti di sviluppare una coscienza collettiva. A Novella sarà inaugurata via Antonio Del Pizzo che portò l’energia elettrica in paese, si fece carico personalmente dell’opera dando vita alla “Centrale elettrica Sant’ Elia”.

Commenti

Translate »