Quantcast

Sorrento, studenti da Grecia, Romania e Bulgaria con Erasmus+

Sorrento, studenti da Grecia, Romania e Bulgaria con Erasmus+. L’acronimo è W.I.N. e sta per Women Independence Network, un progetto che mira a riflettere sull’inclusione e più specificamente sulla parità di genere. È il partenariato Erasmus+ coordinato dall’Istituto superiore “San Paolo” di Sorrento con la Romania, la Bulgaria e la Grecia, finanziato dall’Unione Europea.

Il team italiano, al termine delle mobilità effettuate in Bulgaria, Grecia e Romania, è pronto per assicurare una calorosa accoglienza ai docenti e studenti provenienti da queste nazioni per il meeting finale che avrà luogo, qui a Sorrento, fino al 6 maggio 2022.

In attesa di scoprire le attività che i docenti e i ragazzi del San Paolo hanno preparato per i loro ospiti nel corso della prossima settimana, si riportano le testimonianze dei partecipanti alle precedenti mobilità.

BULGARIA 28/02/2022 – 05/03/2022

Una selezione di ragazzi delle classi quarte della sede di Massa Lubrense e di via Sersale hanno partecipato alla mobilità presso la città di Sofia in Bulgaria accolti dalla scuola “119 Secondary School Academician Mihail Arnaudov” e accompagnati dalle docenti Cristiana Lauro e Renata Fiorentino.

L’esperienza ha permesso loro di visitare una delle più antiche capitali d’Europa e di conoscere e vivere insieme agli allievi della scuola e degli altri paesi ospiti, le tradizioni e le usanze locali, presentate attraverso le diverse attività organizzate.

Tra quelle di maggiore coinvolgimento vi è il Marteniza festival che è un’antica tradizione bulgara che segna la rinascita della vita dopo l’inverno e serve per accogliere la primavera e propiziare una buona vita!

In questa occasione i ragazzi hanno costruito le tipiche “Marteniza” che sono ornamenti di colore bianco e rosso che devono essere poi appesi ad un albero in fiore il giorno dell’inizio della primavera.

Oltre a quanto proposto dai colleghi bulgari, l’esperienza vissuta ha consentito ai ragazzi di imparare ad ambientarsi velocemente in un Paese diverso, a conoscere la cucina, il cibo e le tradizioni locali e a confrontarsi con i compagni stranieri utilizzando la lingua inglese.

GRECIA 18 – 22/03/2022

Guidati dalle docenti Maria Izzo e Mariella Nica, 10 alunni hanno vissuto un’ esperienza di grande valenza, sia da un punto di vista culturale che umano a Oraiokastro. “Toccare con mani e piedi i luoghi dove è nato Alessandro Magno e riviverne le imprese nei musei di Salonicco, è stato un laboratorio naturale di storia, commovente e indimenticabile per tutti noi!”, racconta Mariella Nica, Ambasciatrice nazionale E-twinning e contact teacher Erasmus+ dell’Istituto Polispecialistico San Paolo di Sorrento.
Gli alunni sono stati impegnati in attività in aula su stereotipi di genere e uguaglianza e in STEM activity, in attività in collaborazione con l’Associazione Donne Oraiokastro “Aristi” e con l’ Associazione ellenica delle donne con cancro al seno “Alma Zois”.
Le uscite sul territorio e i momenti ludici e conviviali, organizzati dalla Scuola 2nd General Lyceum di Oraiokastro, hanno contribuito alla socializzazione e allo scambio culturale.
Gli studenti hanno espresso gratitudine per le opportunità offerte, in particolare per aver ampliato i propri orizzonti culturali, rafforzato il rispetto, la tolleranza e l’apertura nei confronti dell’altro, per aver acquisito maggiore consapevolezza delle proprie radici culturali ma anche della propria identità europea, per aver superato le barriere linguistiche e incrementato la motivazione allo studio delle lingue straniere.
I docenti hanno concordato nel ritenere che il progetto ha, in particolare, permesso loro di acquisire maggiore elasticità mentale attraverso lo scambio e il confronto con i partner europei, maggiore consapevolezza delle proprie competenze sociali nonché di migliorare le proprie abilità linguistiche.

A conclusione dell’esperienza “sane lacrime” hanno bagnato il commiato, a sigillare il legame di amicizia e stima creatosi tra i giovani europei partecipanti al progetto Erasmus+.
ROMANIA 03 – 09/04/2022

Accompagnati dai proff. Alessio Imperiale e Gisella Paternò, 11 alunni hanno avuto il piacere di partecipare alla mobilità Erasmus in Romania.

La prof.ssa Paternò racconta: “Fin dal primo giorno ci siamo sentiti come se fossimo a casa nostra. Abbiamo avuto modo di conoscere una nuova cultura, completamente diversa dalla nostra attraverso canzoni, balli, giochi e tanto altro. La comunicazione è stata molto facile grazie alla lingua inglese, ma soprattutto alla disponibilità di docenti e ragazzi non solo rumeni, ma anche greci e bulgari.”

Un mix di culture, tradizioni e lingue diverse che si fondono tramite una sola parola: Erasmus.

Commenti

Translate »