Quantcast

Sorrento, retrocesso l’architetto accusato di presunti illeciti amministrativi da Michelangelo Scannapieco

Sorrento. Dopo le accuse mosse da Michelangelo Scannapieco nei confronti di un architetto della città del Tasso per presunti illeciti amministrativi, per il professionista arriva la “retrocessione” ad altri incarichi.
E’ quanto riporta il giornalista Gaetano Milone su “Lo Strillo della Penisola”: «L’architetto oggetto del provvedimento di “retrocessione” è un D6 (altri funzionari con livello inferiore hanno avuto incarichi molto più importanti), ed è stato nominato responsabile dei Servizi “Rischio idrogeologico, Gestione rifiuti, Randagismo, Ambiente-ecologia”.
Una presa d’atto per alcuni, tardiva, delle proteste e accuse provate di Michelangelo Scannapieco o un “parcheggio” in attesa di successivi provvedimenti? Ai posteri l’ardua sentenza».

Michelangelo Scannapieco

 

Commenti

Translate »