Quantcast

Sorrento, Raffaele Guida ( “Lello il sensitivo”) aveva rinunciato all’incarico nello staff del sindaco

Sorrento ( Napoli ) . Facciamo una considerazione la notizia che un sensitivo era fra i membri dello staff del sindaco Massimo Coppola ha fatto clamore, ma non significa assolutamente che la persona in questione non avesse i requisiti o non sia adatto a un ruolo di comunicazione . Parliamo di Raffaele Guida in arte “Lello il sensitivo” scelto col giornalista Francesco Di Maio nello staff del primo cittadino . Non è solo uno di quei personaggi che sulle tv locali leggono le carte per dispensare ai telespettatori consigli sulla loro vita sentimentale ed il lavoro, ma aveva un curriculum tale da farlo scegliere sui 27 partecipanti al bando per un contratto part time da 18 ore settimanali. Guida era indicato per esperienze televisive anche con precedenti e autorevoli collaborazioni istituzionali. Quindi al di là della curiosità delle sue precedenti passioni, fra l’altro esercitate legittimamente e onestamente, non c’era di fatto nulla di male. In ogni caso Guida aveva rinunciato all’incarico già da due giorni ed era stato scelto per le sue competenze, come ha precisato il primo cittadino al Corriere del Mezzogiorno
«Con tante persone che fanno i ladri attualmente  ci vogliamo porre il problema di Guida che faceva il sensitivo tanti anni fa. E poi la notizia non c’è perché il signor Guida mi ha comunicato, già due giorni fa a me e al Comune mezzo pec, che non accetta l’incarico. Probabilmente, da quanto ho capito – dice Coppola – assumerà altrove un altro incarico amministrativo… che Guida abbia fatto il sensitivo non riveste alcuna importanza. Io valuto le persone in base alle competenze che hanno per svolgere il lavoro per le quali le scelgo…ha molti contatti che avrebbero giovato al mio lavoro. Posso avere uno staff di tre persone ho preso un giornalisti e per fare una squadra multidisciplinare Guida era perfetto. Sa qual è il problema  è che le persone che si alzano la mattina e vogliono lavorare che sono rare a trovarsi. Molte persone vogliono il posto e non il lavoro».

Commenti

Translate »