Quantcast

Sorrento, più sicurezza in città con un fronte comune tra Associazioni e Forze dell’Ordine.

Richiesta di una maggiore aggregazione di risorse umane e mezzi a disposizione delle Forze dell’Ordine. Tale l’iniziativa delle Associazioni territoriali che vede sollecitate  sia la Prefettura che la Questura di Napoli, dopo il recente episodio di violenza verificatosi in città.

 Di fronte agli ennesimi  episodi di violenza e alle usuali inerzie che sembrano caratterizzare questo inizio di stagione turistica, ancora una volta si registra una iniziativa da parte delle Associazioni ambientaliste e contro le illegalità: Movimento Civico“Conta anche Tu”; VAS (Verdi,Ambiente e Società)-Sorrento; I cittadini contro le mafie e la corruzione, ormai da anni operanti lungo il territorio sorrentino affinché  si ponga un freno anche a tale criticità. Con una istanza inviata al Questore e al Prefetto di Napoli  si chiede una attenzione particolare verso un territorio, come quello sorrentino, che si appresta a vivere, dopo due anni di pandemia, una stagione alquanto movimentata visto l’alto flusso di turisti che secondo le previsioni, fortunatamente nei prossimi mesi visiteranno la Città e il territorio di  Sorrento. Intollerabile che determinati episodi, come accoltellamenti e risse varie, soprattutto durante la movida notturna, evidenziano le associazioni, possano caratterizzare e condizionare la vivibilità di una località turistica dal prestigio e dalla reputazione  come la nostra Sorrento. Dove , oltre all’Amministrazione comunale , imprenditori e lavoratori stanno dando il massimo affinché si possa recuperare quanto perso durante il periodo buio della pandemia e pertanto offrire come consuetudine un turismo di qualità . L’assidua e concreta vigilanza da parte  della Polizia di Stato e dei Carabinieri sembra tuttavia non essere sufficiente a tenere a bada, soprattutto nelle ore notturne ,la così detta movida e i vari episodi di violenza che spesso ne derivano. Sotto tale aspetto, varie iniziative  verranno attuate prossimamente dal locale Commissariato di Pubblica Sicurezza.

Vice Questore Nicola Donadio

Nello specifico, evidenzia il Vice Questore, Nicola Donadio, vi saranno, già dal prossimo week end, una serie di controlli  presso gli esercizi pubblici e di intrattenimento, atti a  reprimere il fenomeno della vendita di sostanze alcooliche ai minorenni. Tra posti di blocco, vigilanza   e maggiori controlli,  più volte richiesti dalla cittadinanza, purtroppo la quantità di uomini a disposizione al momento non è sufficiente a garasntire ,soprattutto nel periodo estivo, un certo livello di sicurezza  lungo un territorio vasto come quello sorrentino. Per tale  motivo che le Associazioni, da sempre a supporto delle Forze dell’Ordine,  nel limite del possibile e seppure in modo temporaneo, hanno chiesto in modo specifico sia alla Questore che al Prefetto di Napoli una maggiore aggregazione di risorse umane e mezzi a disposizione del Commissariato di Polizia di Sorrento. Si spera che a breve tale appello sia accolto, in modo tale da offrire una maggiore sicurezza ad un territorio e ad una comunità da sempre applicati ad offrire del buon turismo ma assolutamente lontani da determinati “usi e costumi”. – 05 maggio 2022 – salvatorecaccaviello.

Commenti

Translate »