Quantcast

Sorrento: Fra Antonio Ridolfi il nuovo Ministro Provinciale dei Francescani minori

Sorrento: Fra Antonio Ridolfi il nuovo Ministro Provinciale dei Francescani minori. È Fra Antonio Ridolfi il nuovo Ministro Provinciale della Provincia religiosa Salernitano/Lucana dei Frati Minori dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, composta da 85 frati presenti nella Penisola Sorrentina, nella provincia di Salerno ed in Basilicata.

Nella mattinata di oggi, martedì 3 maggio 2022, presso la casa di Spiritualità “Il Getsemani”, a Capaccio, si è tenuto lo spoglio delle schede dei frati capitolari della Provincia, ed è stato proprio Fra Antonio Ridolfi, il Guardiano del Convento di San Francesco di Sorrento, già definitore provinciale e Vicario Episcopale per la vita Consacrata dell’Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, ad ottenere la maggioranza delle preferenze.

“La notizia del delicato ed importante incarico affidato a padre Antonio Ridolfi – ha affermato il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola – mi inorgoglisce, come sindaco , e mi rallegra, come cittadino di questa terra, soprattutto alla luce dei rapporti di stima e di affetto che mi legano a lui. sono certo che saprà portare avanti il nuovo, alto ufficio, con l’impegno, la responsabilità e l’umiltà che hanno sempre contraddistinto la sua guida al convento di San Francesco, punto di riferimento per l’intera comunità”.

“Una nomina prestigiosa per l’uomo di chiesa che ha saputo coniugare con umiltà carità cristiana e fede profonda il ruolo di padre guardiano dello storico e glorioso convento di San Francesco, particolarmente caro ai sorrentini- ha spiegato Luigi Di Prisco, Presidente del consiglio comunale sorrentino.

“Nella Festa degli Apostoli Filippo e Giacomo, titolari della Chiesa Cattedrale di Sorrento, oggi 3 maggio 2022, – ha comunicato don Francesco Saverio Casa, rettore della Chiesa di San Paolo di Sorrento e fraterno amico di don Antonio –   ci è pervenuta la gioiosa notizia dell’avvenuta elezione del Padre Guardiano del Convento della Città, Fr. Antonio Ridolfi, in qualità di nuovo Ministro Provinciale dell’Ordine dei Francescani Minori.
Uomo del dialogo costante, vicario episcopale per la Vita consacrata della nostra Arcidiocesi di Sorrento – C/ Mare di Stabia, esorcista delegato per l’Arcidiocesi da Mons. Francesco Alfano, esperto della teologia di San Bonaventura, fine e profondo omileta, Fr. Antonio ha saputo in questi anni anche come Guardiano dei conventi della Lobra a Massa Lubrense e a Vico Equense, ben armonizzare la spiritualità francescana con l’azione pastorale tesa quest’ultima a garantire nuovi processi nell’evangelizzazione, tema così caro a Papa Francesco.

La partenza da Sorrento per Fr. Ridolfi segna, per quanti lo hanno conosciuto e per me che ho beneficiato della sua fraterna amicizia, una visibile mancanza: nel suo stile povero e libero, da vero figlio di San Francesco d’Assisi, Fr. Ridolfi ha desiderato e saputo dettare con la sua vita, nella franchezza e nella convinzione delle scelte calate in eventi tra i più disparati, le priorità essenziali di come si serve la Chiesa e i fratelli.
Per te Fr. Antonio Ridolfi valgano le parole del cuore che Paolino di Nola in un suo carme rivolge al Vescovo Niceta, per ben due volte recatosi a trovare Paolino: “Ma tu rimani anche qui, santo Niceta, dal momento che ti conserviamo nel cuore anche dopo la tua partenza. Va memore di noi, e pur andando, rimani”.

“Le mie felicitazioni, commenta il sindaco di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli – quelle dell’intera Massa Lubrense ed in particolare della comunità di Marina della Lobra per la nomina di padre Antonio Ridolfi a Ministro Provinciale dell’Ordine Francescano dei Minori: Di Padre Antonio in questi anni abbiamo apprezzato la sua intelligenza e l’amore per questa terra.

“Sono davvero felice  per questa nomina, di  Padre Antonio Ridolfi a Ministro Provinciale dell’ordine Francescano dei Minori — commenta il notaio Giancarlo iaccarino, Presidente del Circolo Nautico “Marina della Lobra”  e sono particolarmente orgoglioso anche a nome della Fondazione Vervec di essere suo amico. ” .

Commenti

Translate »