Quantcast

Ravello nella confusione più totale: cosa sta succedendo?

Ravello ( Salerno ) . La Città della Musica  della Costiera amalfitana ,  nella confusione più totale: non si sa ancora cosa sta succedendo con il Festival, non si sa ancora che fine farà Palazzo Episcopio. Non c’è programmazione, non ci sono idee. Anche per Fendi un’operazione totalmente commerciale, con un ritorno pari quasi a zero per Ravello. Dove stanno i passaggi sui canali nazionali? E’ stato fatto un piano di comunicazione ? Bene per Fendi che ci ha guadagnato, ma per il Comune di Ravello, che ha dato fra l’altro l’Auditorium Oscar Niemeyer a prezzo scontato? Inoltre, diversi interventi sono abbastanza discutibili. Come quello avvenuto a Villa Rufolo con questa ( nella foto ) che sembra un’impalcatura che mal si aggrada con il contesto ambientale e non si sa come la Soprintendenza di Salerno non dica nulla .. Non si capisce in questo momento la città della musica, che era un orgoglio per la Costa d’ Amalfi e per la Campania intera cosa stia facendo. Ci sono alcuni aspetti veramente misteriosi. Cose curiose che fanno capire che il comune ha poca voce in capitolo.

Ne è lampante dimostrazione l’esempio della Fondazione Ravello.  Se senti gli operatori interloquiscono con Almerina Bove, voce r filo diritto di De Luca a Napoli più che con Falconio.

Una delle note più dolenti è sicuramente palazzo Episcopio, orgoglio dell’amministrazione ravellese, che è stato residenza del re, al momento è interessata da lavori, ma a questo punto ancora non si sa cosa si farà. Si sta completando una struttura con interventi di milioni di euro e ancora oggi non si sa se diventerà scuola di musica,  contenitore di eventi , o altro.

Anche nell’ordinario non si capisce che succede, sulla S.S. 163 Amalfitana il traffico si blocca sempre a Castiglione, ad Atrani i vigili intervengono mentre per la Città della Musica bisogna aspettare , problemi anche per la spiaggia di Castiglione, mentre addirittura Valeria Civale ha segnalato decine di volte su Positanonews la chiusura dei bagni…

Una volta Ravello era la guida in Italia ed in Europa per la programmazione turistica, culturale e musicale. Siamo praticamente a giugno e ancora non sappiamo nulla di quello che si farà in futuro. Di solito, per il Ravello Festival già da gennaio c’è il programma completo. Può essere anche giustificato l’anno di pandemia, ma con un’emergenza finita ci aspettavamo qualcosa di più.

Commenti

Translate »