Quantcast

Positano, tante le presenze per il primo maggio ma il traffico risulta scorrevole. Organizzazione buona e informazione decisiva

Più informazioni su

Positano è stata presa d’assalto in questa prima domenica di maggio segnata da uno splendido sole che rende la temperatura piacevole invogliando a trascorrere qualche ora di relax tra le stradine caratteristiche del paese oppure sulla spiaggia magari azzardando anche un tuffo il mare. Nonostante la grande presenza di persone il traffico risulta scorrevole e senza particolari problemi garantendo una sicurezza per residenti ed ospiti.

Positano, traffico scorrevole in questa prima domenica di maggio

Non si è ripetuto il caos del 24 aprile, dove c’è stata un’onda incredibile di auto impossibile da gestire. L’organizzazione del traffico da parte della polizia municipale della cittadina della Costa d’ Amalfi è stata ottima, anche i cittadini hanno avuto un comportamento esemplare, probabilmente anche la stampa ha avuto la sua parte lanciando l’allarme.

Positano, ricordiamolo, è il primo avamposto del flusso enorme di traffico che proviene dalla direzione Napoli , che poi, come un’orda di vandali , prosegue per il resto della Costiera amalfitana. Rimane Castiglione di Ravello ilpunto maggiormente critico, come rilevano anche i comuni di Atrani e Minori che intervengono prontamente per multare e dirigere il traffico, ma Castiglione rimane spesso scoperta.

Alla fine l’ordinanza anti traffico del Prefetto di Salerno è stata efficace, non si rendono necessarie le targhe alterne, ma la comunicazione si. Sarebbe utile un intervento dell’ANAS preventivo con cartelli informativi , avvisi tempestivi sulla viabilità e gli ingorghi, mentre bisogna dire che sulla  sosta e sui controlli a Positano si fa  davvero il meglio con le risorse a disposizione, servono un pò ovunque le risorse umane , ma l’organizzazione dell’assessore Guarracino per l’amministrazione Guida è stata la migliore possibile . Di fronte a un’ondata come quella del 24 aprile si poteva solo intervenire a monte, nei territori dei comuni di Vico Equense e Piano di Sorrento , dove la competenza è dell’ANAS, anche chiudere il paese non avrebbe evitato l’iniziale ingorgo con auto che magari tornavano indietro causando altro traffico .

Il problema traffico è comprensoriale e la ZTL è una possibile soluzione, ma anche l’informazione è fondamentale e decisiva, sia quella dei media, che del passa parole, ma anche degli avvisi, come ci sono sulle autostrada. L’autoconsapevolezza di molti in Campania quindi di rischiare di finire nella trappola del traffico, oltre al ponte corto, che con una buona organizzazione ha evitato il peggio.

Positano, traffico scorrevole in questa prima domenica di maggio

Più informazioni su

Commenti

Translate »