Quantcast

Mancanza di personale nelle attività turistiche, la proposta delle associazioni della filiera nella lettera all’assessore Casucci

Mancanza di personale nelle attività turistiche, la proposta delle associazioni della filiera nella lettera all’assessore Casucci.

Gentile assessore Casucci

In Penisola Sorrentina e sull’isola di Capri, come in molte altre località turistiche italiane, una delle priorità da affrontare è la mancanza di personale nella filiera turistica. Occorre affrontare il problema e trovare soluzioni.

Una di queste potrebbe essere di valutare l’accordo definito dalla Regione Liguria con i sindacati e le associazioni datoriali. Incentivi per garantire buone condizioni di lavoro e al tempo stesso il decollo del turismo.

È questo l’obiettivo del Patto del Lavoro nel settore del turismo, che si prefigge l’accordo tra Regione Liguria, sindacati e categorie datoriali per l’attuazione degli interventi a sostegno delle imprese del settore per il 2022.

La misura, giunta alla sua quinta edizione e finanziata dal Fondo Sociale Europeo, mira, attraverso l’erogazione di bonus assunzionali, ad incentivare le aziende turistiche affinché garantiscano l’apertura dell’attività per periodi più lunghi, con un aumento sia in termini numerici che di durata dell’occupazione degli addetti.

Serve a creare il lavoro in un settore che vuole decollare, dopo due anni di grandi difficoltà dovute al Covid, e vuole farlo attraverso la stabilità e la qualità, prolungando il più possibile l’attività turistica e incentivando le assunzioni in azienda.

Si tratta di bonus assunzionali che vanno da 2.500 a 6mila euro, in base al tipo di contratto. Se i lavoratori si pagano meglio e si chiede maggiore professionalità, dovrebbe essere più semplice trovare lavoratori.

Il problema esplode quando invece li si vuole pagare poco e far lavorare tanto. Questo patto firmato in Liguria serve ad allungare il periodo lavorativo e a dare sostegno a quel pezzo di mondo del lavoro che è fondamentale per lo sviluppo di una Regione come questa.

La Liguria è l’unica Regione in Italia ad aver messo in campo una misura di questo tipo nell’ambito degli interventi di sostegno al lavoro. Si è deciso di partire con un bonus di 2.500 euro per contratti minimi di 6 mesi e di inserire un secondo step con bonus di 4mila euro per contratti di minimo 8 mesi. Resta invariato il bonus di 6mila euro per i contratti a tempo indeterminato

Due le categorie beneficiarie, identificate con i codici Ateco: le imprese del comparto alberghiero ed extra-alberghiero legate all’accoglienza (anche catering, agenzie di viaggio e tour operator, organizzazione di convegni, fiere, feste e cerimonie) oltre agli stabilimenti balneari che stipulino contratti di lavoro a tempo indeterminato oppure a tempo determinato di almeno sei mesi (con tre scaglioni di valore del bonus: 2.500 euro per ciascun contratto della durata tra 6 e 8 mesi, a 4mila per ciascun contratto da oltre 8 mesi e 6mila euro per ogni assunzione a tempo indeterminato); le attività della ristorazione, bar, pasticcerie e gelaterie che stipulino contratti di lavoro a tempo indeterminato oppure a tempo determinato di almeno nove mesi (due scaglioni di valore del bonus: da 2mila euro per ciascun contratto della durata di almeno 9 mesi, da 6mila euro per ciascuna assunzione a tempo indeterminato).

Il testo è retroattivo e prevede degli incentivi per le aziende che a partire dal 1 febbraio 2022 e sino alla fine dell’anno procederanno ad assumere personale.

Potrebbe essere un percorso da seguire anche in Campania, ovviamente valutando le peculiarità e le dimensioni del problema a livello campano per trovare le soluzioni più efficaci.

Attendiamo un suo riscontro per poter procedere in tale direzione.

Cordiali saluti

Sergio Fedele
Presidente Atex Campania

Franco Cappiello
Presidente Aicast Macroarea Penisola Sorrentina

Graziano d”Esposito
Presidente Atex Isola di Capri

Giovanni Rosina
Associazione Charter Campania

Nino Fiorentino
Associazione Guide Sorrento

Vincenzo Ercolano Presidente Confcommercio Sorrento

Marinella Longobardi
Presidente Provinciale Stabilimenti Balneari

Mauro Di Maio
Presidente Nazionale Chiavi d’Oro Faipa

Giulio Galano
Presidente Le Chiavi D’Oro Campania Felix

Fabio Colucci
Presidente Club dei 500

Salvatore Severi
Presidente Associazione Cuochi Penisola Sorrentina

Annamaria Staiano
Associazione Italiana Housekeeper

Luigi Gargiulo
Presidente Aibes

Mancanza di personale nelle attività turistiche, la proposta delle associazioni della filiera nella lettera all'assessore Casucci

Commenti

Translate »